Piano d’azione nazionale: progetti sostenuti

Oltre a misure di tipo repressivo, occorrono anche strumenti per intervenire tempestivamente, individuare e prevenire un percorso di radicalizzazione e ambire a una reintegrazione degli individui già radicalizzati. La Svizzera ha risposto a questa esigenza con il Piano d’azione nazionale per prevenire e combattere la radicalizzazione e l’estremismo violento.

Nel quadro dell’attuazione del Piano d’azione nazionale, la Confederazione intende sostenere, mediante un programma d’incentivazione, i progetti lanciati dai Cantoni, Comuni e città nonché dalla società civile. A tal fine stanzierà cinque milioni di franchi per i prossimi cinque anni.

Il progetto o programma deve già disporre di una copertura finanziaria di almeno il 50 per cento. Il sostegno concesso dalla Confederazione non deve superare il 50 per cento delle spese complessive.

Nel 2020 l’Ufficio federale di polizia fedpol sostiene i seguenti 16 progetti che consentono l’attuazione delle misure del Piano d’azione nazionale per prevenire e combattere la radicalizzazione e l’estremismo violento:

Ultima modifica 28.02.2020

Inizio pagina