Il Consiglio federale propone modifiche di legge per combattere meglio il terrorismo

Immagine illustrativa: La catena d'intervento in sei fase

Il Consiglio federale propone una modifica mirata del diritto penale e di altre leggi funzionali al perseguimento penale per consentire a giustizia e polizia di poter agire, in futuro, in maniera più efficace contro gli atti che aumentano il pericolo di un attentato terroristico. La consultazione si concluderà il 13 ottobre 2017. Parallelamente sono in corso altri due progetti tesi a rafforzare il meccanismo di prevenzione di atti terroristici.

Il progetto di legge per cui è stata avviata la consultazione rende passibile di pena il reclutamento, l’addestramento e i viaggi all’estero a fini terroristici. La rispettiva base legale – costituita dalla legge federale che vieta i gruppi «Al-Qaïda» e «Stato islamico» nonché le organizzazioni associate – passa così dall'avere durata determinata a essere integrata nel diritto costante; inoltre le disposizioni corrispondenti sono formulate in modo più chiaro. Il Consiglio federale tiene conto in questo modo anche della critica che il Tribunale federale aveva espresso in merito a tale legge nella sua prima sentenza riguardante un viaggio con finalità jihadista.

Cooperazione internazionale migliorata

Il Consiglio federale propone anche altre novità per contrastare il terrorismo, tra cui una migliore cooperazione internazionale nell'ambito dell'assistenza giudiziaria e della lotta al finanziamento del terrorismo. Il progetto di legge contiene una normativa precisa che consente di risolvere gli eventuali problemi in materia tutelando i diritti procedurali garantiti dallo Stato di diritto.

Con le modifiche di legge proposte, il Consiglio federale accoglie le richieste del Ministero pubblico della Confederazione e delle autorità inquirenti cantonali, attua la mozione 15.3008 della Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati e aggiorna il diritto svizzero secondo i dettami della Convenzione del Consiglio d’Europa per la prevenzione del terrorismo e del relativo Protocollo addizionale.

Temi
Dossier: Tratta di esseri umani e traffico di migranti
Dossier

Tratta di esseri umani

La tratta di esseri umani è un reato punito in Svizzera dall’articolo 182 del Codice penale. Esso consiste, secondo la definizione adottata a livello internazionale, nel reclutare, offrire, trasferire, procurare, ospitare o accogliere esseri umani con lo scopo di sfruttarli.

Dossier: Corruzione
Dossier

Corruzione

Per corruzione s’intendono gli abusi commessi da persone che rivestono una posizione di fiducia nell’ambito della pubblica amministrazione, della politica, della giustizia nonché all’interno di aziende operanti in Svizzera e all’estero o di organizzazioni senza scopo di lucro (associazioni, fondazioni) al fine di ottenere un indebito vantaggio materiale o immateriale.

Dossier: L’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS)
Dossier

Riciclaggio di denaro

L’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) in seno all’Ufficio federale di polizia funge da filtro e da tramite fra gli intermediari finanziari e le autorità di perseguimento penale.

Dossier: Navigate con intelligenza!
Dossier

Navigate con intelligenza!

I truffatori della Rete vogliono soprattutto una cosa: denaro! Navigate quindi con intelligenza e proteggete voi stessi e i vostri computer da eventuali raggiri.
Avete scoperto contenuti sospetti o siete stati vittima di un attacco o di un abuso informatico? Segnalatelo a fedpol utilizzando l’apposito modulo di comunicazione.