Informazioni concernenti il sistema di trattamento dei dati goAML di MROS

In data del 1° gennaio 2020 l’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio MROS ha introdotto goAML, un sistema per la ricezione e il trattamento delle comunicazioni di sospetto che consente l’invio delle comunicazioni tramite un portale online.

Cosa cambia con goAML e quali sono i vantaggi?

  • Le comunicazioni di sospetto, i pertinenti allegati e le informazioni supplementari vengono registrati e trasmessi online.
  • I documenti da presentare su richiesta di MROS non si trasmettono più via fax o per posta, ma sono da inviare tramite il portale online.
  • Gli intermediari finanziari hanno a disposizione le seguenti tre opzioni per la registrazione delle comunicazioni di sospetto:
  • Completamente manuale: registrazione dei dati nel formulario online;
  • Completamente automatica: le comunicazioni di sospetto possono essere caricate come documento XML;
  • Semiautomatica: registrazione dei dati nel formulario online, benché le transazioni da segnalare sono integrate nella comunicazione di sospetto mediante un documento XML.

Come ci si può registrare su goAML?

Per poter trasmettere le comunicazioni di sospetto in goAML, in primo luogo è necessario registrarsi su goAML. La registrazione può essere effettuata in qualsiasi momento tramite la pagina di registrazione. Nella scheda “Documenti” è disponibile un foglio informativo intitolato "Guida passo dopo passo alla registrazione in goAML".

È possibile testare goAML?

Alla scheda “Link” è disponibile una versione di prova di goAML.

Alla scheda “Documenti” è inoltre disponibile un manuale per utenti, il quale facilita la familiarizzazione a goAML.

Attiriamo l’attenzione sul fatto che nella versione di prova del sistema non deve essere inserito alcun dato reale dei clienti.

Cosa deve essere preso in considerazione per registrare e trasmettere comunicazioni di sospetto tramite goAML?

Gli intermediari finanziari possono inserire le loro comunicazioni in goAML come descritto nella sezione "Cosa cambia con goAML e quali sono i vantaggi?" e poi trasmetterle a MROS.

I seguenti punti importanti devono essere generalmente osservati:

  • Per ogni comunicazione di sospetto possono essere registrate e trasmesse al massimo 100 transazioni sospette;
  • Se, in casi eccezionali, si intende trasmettere più di 100 transazioni con una comunicazione di sospetto, l'intermediario finanziario segnalante deve discutere anticipatamente con MROS la procedura esatta da seguire;
  • Le transazioni di titoli possono essere trasmesse in formato XML o in una tabella Excel;
  • Per le transazioni segnalate (sospette), gli estratti conto e di deposito del periodo sospetto devono essere trasmessi in PDF come allegato;
  • Se vengono segnalate più relazioni d'affari, almeno una transazione BiParty (sospetta) deve essere registrata per ogni relazione d’affari/conto segnalata/o;
  • Ulteriori conti e/o depositi della/e relazione/i d'affari segnalata/e nonché ulteriori informazioni relative a persone fisiche o giuridiche possono essere registrate tramite una cosiddetta transazione MultiParty;
  • Un estratto patrimoniale in PDF deve essere presentato come allegato per tutti i conti e i conti titoli di una relazione d'affari segnalata;
  • Se invece viene segnalato un solo conto e non l'intera relazione d'affari, è sufficiente un estratto conto corrispondente che mostri il saldo attuale;
  • In allegato devono essere presentati anche altri documenti come i documenti di apertura, KYC, eventuali articoli di stampa, ecc.;
  • Tutti gli allegati devono essere sempre presentati in formato OCR (sistema di riconoscimento dei caratteri);
  • Le comunicazioni di sospetto non sono accettate se sono state precedentemente scritte in formato cartaceo e poi scannerizzate e trasmesse in PDF attraverso la Message Board di goAML.

Alla scheda “Documenti” sono reperibili ulteriori informazioni e suggerimenti sull'uso di goAML nelle istruzioni "Fact Sheet Web-Reports" e "Adeguamento della prassi per le comunicazioni tramite goAML valida dal 01.04.2021 (versione 2.0)”. È inoltre disponibile per gli utenti un manuale con informazioni dettagliate.

Ultima modifica 30.03.2021

Inizio pagina

https://www.fedpol.admin.ch/content/fedpol/it/home/kriminalitaet/geldwaescherei/meldung.html