News

Informazioni (15.01.2019 - fedpol)

Il WEF è alle porte: cosa significa per fedpol

Numerosi ministri e capi di Stato sono attesi al World Economic Forum (WEF) di Davos. La cooperazione di polizia e lo scambio di informazioni a livello nazionale e internazionale assumono in questa fase un’importanza centrale per garantire la sicurezza nel Comune grigionese così come in altre località della Svizzera. La direzione generale dell’intervento incombe alla polizia cantonale dei Grigioni; all’intervento partecipano le autorità di polizia di tutta la Svizzera. Anche fedpol vi partecipa inviando propri collaboratori sul posto. fedpol è competente per la cooperazione internazionale ed è responsabile della valutazione della minaccia per le persone protette in virtù del diritto internazionale pubblico, compresa l’adozione di misure di sicurezza a loro tutela.

Comunicati (07.12.2018 - DFGP)

Il Consiglio federale intende velocizzare lo scambio di informazioni di polizia

S’intende rendere ancor più efficiente e rapida la cooperazione tra le autorità di polizia della Svizzera e degli Stati membri dell’UE, in particolare nella lotta al terrorismo e nelle indagini riguardanti casi di criminalità grave. Nella sua seduta del 7 dicembre 2018 il Consiglio federale ha pertanto approvato la firma del trattato di Prüm e del Protocollo Eurodac.

Informazioni (07.12.2018 - fedpol)

La cooperazione Prüm, uno strumento prezioso nella lotta contro il terrorismo e la criminalità

I criminali sono lo specchio della società: connessi e mobili. Questa agilità rappresenta una nuova sfida che richiede strumenti adeguati. La cooperazione Prüm ne è uno: rafforza lo scambio d’informazioni sui criminali ricercati mettendo in rete determinati sistemi d’informazione nazionali (profili del DNA, impronte digitali, dati sui veicoli). Vi partecipano 24 polizie del continente europeo.

Comunicati (03.12.2018 - DFGP)

Passaporto svizzero: il 1° gennaio sostituirà le date di nascita sconosciute

A partire dal 2019, la data del 1° gennaio sarà indicata nei passaporti dei cittadini svizzeri la cui data di nascita non è nota. Il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) fornisce così una risposta rapida e pragmatica a tali cittadini, talvolta svantaggiati quando intraprendono un viaggio.

Comunicati (30.11.2018 - DFGP)

Modifiche alla legge sulle armi: il Consiglio federale pone in consultazione l’ordinanza

Con le modifiche alla legge sulle armi il Consiglio federale e il Parlamento intendono salvaguardare la tradizione svizzera in materia di tiro e garantire, al contempo, che la Svizzera possa proseguire la cooperazione bilaterale con i Paesi dell’UE in materia di sicurezza interna e di asilo. I necessari adeguamenti alla legge sulle armi sono ora precisati all’interno di un’ordinanza che il Consiglio federale, nella seduta del 30 novembre 2018, ha posto in consultazione.

Comunicati (30.11.2018 - DFGP)

Precursori di esplosivi: l’avamprogetto di legge ha raccolto un ampio consenso

Il Consiglio federale intende ostacolare l’accesso alle sostanze chimiche che possono essere facilmente utilizzate abusivamente per scopi terroristici causando gravi danni. Nella seduta del 30 novembre 2018 il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della consultazione sull’avamprogetto di legge sui precursori di esplosivi. L’80 per cento dei partecipanti ha espresso un parere favorevole al disciplinamento posto in consultazione. Il Consiglio federale intende semplificare ulteriormente il sistema proposto, eliminando la registrazione delle transazioni e mantenendo unicamente le autorizzazioni di acquisto. Ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di sottoporgli un messaggio nel corso del 2019.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.06.2016