News

Comunicati (28.06.2017 - DFGP)

Prevenzione della violenza durante le manifestazioni sportive: consultazione sulla Convenzione del Consiglio d’Europa

Nella seduta del 28 giugno 2017 il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione concernente la revisione totale della Convenzione del Consiglio d’Europa contro la violenza in occasione di manifestazioni sportive, che promuove un approccio integrato in materia di sicurezza fisica, sicurezza pubblica e servizi. La Svizzera intraprende già notevoli sforzi ai fini della prevenzione della violenza durante le manifestazioni sportive. Le autorità federali e cantonali collaborano strettamente con le società di trasporto e i rappresentanti del mondo dello sport perseguendo un approccio integrato, in sintonia con quanto previsto dalla Convenzione. Per tale ragione non si rivela necessario procedere ad alcuna modifica legislativa. Con l’approvazione della Convenzione, il Consiglio federale intende dimostrare che la Svizzera, quale Paese ospitante di molte organizzazioni sportive internazionali, sostiene questo approccio integrato. La procedura di consultazione si concluderà il 20 ottobre 2017.

Comunicati (22.06.2017 - DFGP)

Il Consiglio federale propone modifiche di legge per combattere meglio il terrorismo

Il Consiglio federale propone una modifica mirata del diritto penale e di altre leggi funzionali al perseguimento penale per consentire a giustizia e polizia di poter agire, in futuro, in maniera più efficace contro gli atti che aumentano il pericolo di un attentato terroristico. La consultazione si concluderà il 13 ottobre 2017. Parallelamente sono in corso altri due progetti tesi a rafforzare il meccanismo di prevenzione di atti terroristici.

Comunicati (19.06.2017 - fedpol)

No all'estorsione tramite immagini a sfondo sessuale: campagna europea contro la sextortion

La vita e l'amore tendono sempre di più a essere vissuti online. Fare nuove conoscenze in rete ormai non è più una rarità. Lo sanno anche i cibercriminali e i pedocriminali che sfruttano questa realtà per i propri scopi illeciti. Fate quindi attenzione, navigate con intelligenza: non lasciatevi ricattare con fotografie o video a sfondo sessuale.

Comunicati (16.06.2017 - DFGP)

Direttiva UE sulle armi: il Consiglio federale opta per una trasposizione pragmatica

Il Consiglio federale intende trasporre la direttiva UE sulle armi in modo pragmatico, sfruttando il margine di manovra disponibile per salvaguardare la tradizione svizzera in materia di tiro. In tale ottica, il 16 giugno 2017 ha deciso di confermare all’UE che la Svizzera, in qualità di Stato associato all’Accordo di Schengen, adempierà i suoi obblighi trasponendo la direttiva nel proprio diritto (notifica).

Comunicati (13.04.2017 - fedpol)

Adottato secondo piano nazionale d’azione contro la tratta di esseri umani

fedpol pubblica in data odierna il secondo piano nazionale d’azione volto a combattere la tratta di esseri umani. Il nuovo piano d’azione stabilisce gli assi strategici per il periodo 2017-2020 proponendo 28 azioni mirate e concrete per contrastare questo spregevole reato. L’obiettivo è di sensibilizzare l’opinione pubblica e gli specialisti nei confronti del fenomeno, potenziare il perseguimento penale, rafforzare l’individuazione delle vittime e intensificare la cooperazione della Svizzera con l’estero.

Comunicati (12.04.2017 - DFGP)

Ordinanza sugli esplosivi: apportate due modifiche di lieve entità

Nella seduta del 12 aprile 2017, il Consiglio federale ha apportato due modifiche all’ordinanza sugli esplosivi: viene meno l’obbligo del permesso d’uso per i prodotti professionali pronti all’uso ed è prolungata la durata di validità delle disposizioni transitorie concernenti i prodotti sprovvisti di una dichiarazione di conformità. Questi ultimi potranno ancora essere utilizzati, a condizione che abbiano ottenuto la pertinente autorizzazione di fedpol.

Comunicati (04.04.2017 - fedpol)

Rapporto annuale di fedpol: un 2016 all’insegna della cooperazione

Per l’Ufficio federale di polizia (fedpol), il 2016 è stato un anno segnato dalla lotta al terrorismo. È quanto emerge anche dal suo rapporto annuale pubblicato in data odierna. Gli strumenti a disposizione per contrastare tale fenomeno sono numerosi e nel 2016 sono stati applicati in modo sistematico. Tuttavia, sono state riscontrate diverse lacune che si intende colmare con le pertinenti basi legali attualmente in elaborazione. Al centro dell’azione di fedpol si colloca la cooperazione di polizia a livello nazionale e internazionale, ad oggi vero e proprio strumento chiave nella lotta contro la criminalità. Nel 2016 è pertanto stata rafforzata la rete di addetti di polizia. Infine, un ulteriore dato importante evidenziato durante l’anno in esame è il continuo aumento del numero di comunicazioni pervenute per sospetto riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo.

Comunicati (14.03.2017 - DFGP)

Il Consiglio federale prende atto del terzo rapporto TETRA sulla lotta al terrorismo di matrice jihadista in Svizzera

Il Consiglio federale ha preso atto del terzo rapporto TETRA sulla lotta al terrorismo di matrice jihadista in Svizzera. La minaccia jihadista è destinata a perdurare. In un tale contesto assume un ruolo di primo piano la cooperazione a livello sia nazionale che internazionale. Un pilastro fondamentale di questa cooperazione è rappresentato da TETRA, la cui attività prosegue senza sosta. La lotta al terrorismo non si limita all’adozione di misure di sicurezza, ma interessa tutta la società. Gli strumenti a disposizione, benché numerosi, devono essere potenziati. I diversi progetti legislativi in corso vanno esattamente in questa direzione.

Comunicati (08.03.2017 - fedpol)

Cooperazione di polizia più intensa tra Svizzera e Thailandia

Berna. L’8 marzo 2017 la Svizzera e il Regno di Thailandia hanno firmato un Memorandum of Unterstanding (MoU) in materia di cooperazione di polizia. Il MoU consentirà ai due Paesi di combattere con maggiore efficacia la criminalità transfrontaliera attraverso il sostegno reciproco nell’ambito delle rispettive indagini di polizia e il potenziamento del perseguimento penale.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.06.2016