News

Comunicati (04.09.2019 - DFGP)

Investimento nei sistemi d’informazione per la sicurezza nello spazio di Schengen

Sul piano europeo si intendono migliorare i controlli delle frontiere esterne e la collaborazione delle autorità nazionali preposte alla sicurezza e alla migrazione. Anche la Svizzera ne trarrà beneficio sul piano della sicurezza e i lavori per l’attuazione di questi progetti sono già in corso. Nella seduta del 4 settembre 2019, il Consiglio federale ha trasmetto al Parlamento il messaggio sul necessario credito d’impegno.

Comunicati (28.08.2019 - DFGP)

Fenotipizzazione: nuovo strumento per il perseguimento penale

In futuro, le autorità di perseguimento penale avranno la possibilità di evincere maggiori informazioni da una traccia di DNA. Nella seduta del 28 agosto 2019, il Consiglio federale ha posto in consultazione un avamprogetto di modifica della legge sui profili del DNA. La modifica di legge stabilisce le circostanze che permettono di analizzare una traccia di DNA per determinare, oltre al sesso, anche altre caratteristiche fisiche di una persona quali, ad esempio, il colore dei capelli e degli occhi. La modifica semplifica inoltre i termini di cancellazione dei profili del DNA e sancisce in modo esplicito la possibilità di effettuare una ricerca di legami di parentela. La consultazione si concluderà il 30 novembre 2019.

Comunicati (10.07.2019 - DFGP)

La consigliera federale Keller-Sutter in visita di lavoro a Londra: la Svizzera intensifica la cooperazione con il Regno Unito

Il Regno Unito (UK) e la Svizzera intensificano la cooperazione nella lotta al terrorismo e alla criminalità. Il 10 luglio 2019 la consigliera federale Karin Keller-Sutter, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), e il suo omologo britannico hanno firmato una dichiarazione d’intenti in tal senso. La Consigliera federale ha inoltre sottoscritto un accordo sull’ammissione di manodopera al mercato del lavoro dei rispettivi Paesi nel caso di una Brexit senza regole.

Informazioni (05.07.2019 - fedpol)

Un nuovo reporting per mettere in luce i lati oscuri delle manifestazioni sportive

Quando, dove e in quale modo si verificano gli episodi di violenza in occasione di manifestazioni sportive? La risposta a queste domande è fornita dalla Presentazione elettronica della situazione sportiva svizzera (PESSS-Reporting), che viene pubblicata annualmente al termine dei campionati delle due categorie superiori di calcio e hockey sul ghiaccio.

Informazioni (05.06.2019 - fedpol)

UEFA Nations League: ci sarà anche fedpol

Dopo i campionati mondiali di calcio svoltisi in Russia nel 2018, la nazionale svizzera è pronta ad affrontare la prossima fase finale. Il Portogallo, l’Inghilterra, i Paesi Bassi e la Svizzera si contenderanno infatti il trofeo della UEFA Nations League. In questa occasione anche fedpol sarà presente con una delegazione di sei collaboratori.

Comunicati (24.05.2019 - DFGP)

Terrorismo: le cifre rimangono stabili

Il Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) pubblica periodicamente il numero dei casi trattati nel quadro del suo mandato di prevenzione del terrorismo. Nel maggio 2019 il SIC ha registrato 66 soggetti che rappresentano un rischio e 92 viaggiatori con finalità jihadiste. Il numero di casi trattati nell’ambito del suo monitoraggio della jihad è passato da 606 nel mese di novembre 2018 a 624 nel maggio 2019. Data la stabilità della statistica relativa ai viaggiatori con finalità jihadiste, il SIC non la pubblicherà più a scadenza trimestrale, ma due volte all’anno, unitamente al numero di soggetti che rappresentano un rischio e alle cifre relative al monitoraggio della jihad.

Comunicati (22.05.2019 - DFGP)

Gestione di potenziali terroristi: il Consiglio federale propone ulteriori strumenti

La polizia deve poter disporre di ulteriori strumenti per la gestione di persone che costituiscono una potenziale minaccia terroristica (di seguito "potenziali terroristi"). Nella seduta del 22 maggio 2019, il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente la legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo (MPT). Il dispositivo esistente verrà quindi ampliato in modo mirato. Tra le nuove misure proposte, vi sono tra l’altro l’obbligo di presentarsi, il divieto di lasciare e di accedere ad aree determinate o ancora, quale ultima ratio, il divieto di lasciare la propria abitazione ("arresti domiciliari"). La Confederazione deve poter ordinare queste misure, caso per caso, su richiesta dei Cantoni.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.06.2016