News

Informazioni (26.01.2018 - fedpol)

WEF 2018: più di 300 persone protette in virtù del diritto internazionale pubblico

Il World Economic Forum (WEF) ha richiamato a Davos oltre 300 persone protette in virtù del diritto internazionale pubblico e ha provocato la mobilitazione di numerosi manifestanti in tutta la Svizzera. Per la polizia svizzera si tratta di un periodo che richiede una presenza massiccia. Anche i collaboratori di fedpol sul posto e a Berna hanno vissuto giornate intense.

Comunicati (26.01.2018 - DFGP)

Visita di lavoro della consigliera federale Sommaruga in Bulgaria: firmato un accordo sulla cooperazione di polizia

La Svizzera e la Bulgaria intendono intensificare la cooperazione di polizia. Venerdì 26 gennaio 2018, la consigliera federale Simonetta Sommaruga e il ministro bulgaro degli affari interni Valentin Radev hanno firmato un accordo bilaterale sulla cooperazione di polizia. In occasione della visita di lavoro, il Capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha inoltre visitato due progetti di aiuto alle vittime della tratta di esseri umani realizzati nell’ambito del contributo svizzero all’allargamento dell’Unione europea (UE).

Comunicati (24.01.2018 - DFGP)

Visita di lavoro della consigliera federale Simonetta Sommaruga in Serbia

In data odierna, la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha incontrato a Belgrado il vice primo ministro e ministro degli affari interni serbo Nebojša Stefanović per una visita di lavoro. Al centro dei colloqui la collaborazione dei due Paesi, legati da un partenariato in materia di migrazione e da un accordo sulla cooperazione di polizia. Il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha inoltre visitato un centro d’accoglienza per richiedenti l’asilo e un’impresa sociale che impiega e offre una formazione a vittime della tratta di esseri umani.

Informazioni (22.01.2018 - fedpol)

Ha inizio l’impegno di fedpol al World Economic Forum

Il lavori preparatori per il World Economic Forum (WEF) di Davos proseguono ormai da settimane per fedpol e i Cantoni. Siamo ora giunti nella fase più calda. Nei prossimi giorni Davos accoglierà infatti numerosi ministri e capi di Stato. La cooperazione di polizia e lo scambio di informazioni a livello nazionale e internazionale assumono in questa fase un’importanza centrale per garantire la sicurezza nel Comune grigionese così come in altre località della Svizzera. fedpol è competente per la cooperazione internazionale ed è responsabile della valutazione della minaccia per le persone protette in virtù del diritto internazionale pubblico, compresa l’adozione di misure di sicurezza a loro tutela. Al fine di sostenere la direzione generale dell’intervento, che incombe alla polizia cantonale dei Grigioni, quest’anno saranno impiegati ulteriori collaboratori di fedpol.

Comunicati (16.01.2018 - fedpol)

Yanis Callandret nominato capo della Polizia giudiziaria federale di fedpol

A partire dal 1° aprile 2018 Yanis Callandret assumerà la carica di capo della Polizia giudiziaria federale (PGF) di fedpol. L’attuale capo supplente della PGF svolgerà ugualmente la funzione di membro della direzione di fedpol e di vicedirettore. Yanis Callandret prenderà il posto di Hans-Rudolf Flury che ha portato a termine il proprio mandato ad interim legato al progetto di riorganizzazione della PGF. Hans-Rudolf Flury tornerà a ricoprire la carica di capo supplente della PGF. Si tratta pertanto di un passaggio di consegne in grado di garantire a fedpol un cambiamento nel segno della continuità.

Avvertimenti (28.12.2017 - fedpol)

Attention – faux site Internet du DFJP

Lorsque vous surfez sur Internet, il est possible qu'une pseudo-page web du DFJP apparaisse sur votre écran, indiquant que votre ordinateur est bloqué (cf. image). Les auteurs du chantage exigent alors le paiement d'une amende en euros au moyen de cartes prépayées iTunes. Attention, ce site est un faux qui simule le blocage de votre ordinateur.

Comunicati (08.12.2017 - DFGP)

Lotta al terrorismo: nuove misure di polizia per contrastare le persone potenzialmente pericolose

La polizia deve poter disporre di maggiori strumenti per contrastare le cosiddette persone potenzialmente pericolose al di fuori di un procedimento penale. Nella seduta dell'8 dicembre 2017 il Consiglio federale ha posto in consultazione il relativo avamprogetto di legge. Si tratta del terzo e ultimo dei tre grandi progetti, previsti per quest'anno, con cui s'intende attuare la Strategia della Svizzera per la lotta al terrorismo. Esso si aggiunge infatti all'avamprogetto concernente l'inasprimento del diritto penale, che ha ricevuto riscontri positivi in sede di consultazione, e al Piano d'azione nazionale per prevenire e combattere la radicalizzazione e l'estremismo violento, che nel frattempo è stato approvato all'unanimità da Cantoni, città, Comuni e Confederazione.

Comunicati (04.12.2017 - DFGP)

Piano d’azione nazionale per prevenire e combattere la radicalizzazione e l’estremismo violento

Per evitare che determinate persone si radicalizzino a tal punto da ricorrere alla violenza, occorre intervenire per tempo. I rappresentanti dei governi cantonali e degli esecutivi di Comuni e città nonché la consigliera federale Simonetta Sommaruga hanno presentato lunedì a Berna un Piano d’azione nazionale che ha per oggetto la prevenzione della radicalizzazione e dell’estremismo violento in tutte le sue forme. Il Piano d’azione nazionale contiene 26 misure che si fondano sui numerosi sforzi già in atto e completa i progetti legislativi in corso volti a potenziare la lotta al terrorismo. Il Consiglio federale sosterrà l’attuazione del Piano d’azione con un programma d’incentivazione.

Comunicati (01.12.2017 - DFGP)

Proteggere meglio gli impiegati dello Stato contro gli atti di violenza

Da anni il numero degli atti di violenza compiuti nei confronti di impiegati dello Stato si attesta su livelli costantemente elevati. Il Consiglio federale condanna questa forma di violenza e ritiene auspicabile adottare soluzioni per proteggere gli impiegati dello Stato a vari livelli, anche al di fuori del diritto penale. Nella seduta del 1° dicembre 2017, il Consiglio federale ha approvato il rapporto "Proteggere meglio gli impiegati dello Stato contro gli atti di violenza" in adempimento del postulato 13.4011 della Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale. Il rapporto affronta inoltre la questione della tutela giuridica per le forze d’intervento in caso di uso di armi da fuoco.

Comunicati (18.10.2017 - fedpol)

Giornata contro la tratta di esseri umani: un bus informativo incontra la popolazione svizzera

In occasione della "Giornata europea contro la tratta di esseri umani", è stato inaugurato oggi a Berna un bus informativo allo scopo di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica su questo reato. In Svizzera, bambini, donne e uomini sono costretti a mendicare, a prostituirsi o sono sfruttati come manodopera. Queste persone sono vittime della tratta di esseri umani e l’identità della maggior parte di esse rimane ancora ignota. Al fine di rendere visibile questa triste realtà, il bus farà tappa in diverse città svizzere. Numerosi eventi di sensibilizzazione si terranno inoltre in tutto il Paese dal 17 ottobre al 3 novembre 2017.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 29.06.2016