Nel segno della cooperazione

Berna, 14.08.2023 - La criminalità è sempre più globalizzata e digitalizzata: assaltatori di sportelli automatici, criminali informatici e trafficanti di droga, esseri umani e armi non conoscono frontiere, né cantonali né nazionali. Per questo motivo, lo scambio di informazioni e la cooperazione tra autorità di polizia nazionali e internazionali sono strumenti imprescindibili per combattere la criminalità e garantire una maggiore sicurezza. In occasione del 100° anniversario di INTERPOL, fedpol ha organizzato un incontro tra autorità di polizia al fine di rendere ancora più efficace la cooperazione.

La prosperità, le dimensioni ridotte e la posizione nel cuore dell'Europa fanno della Svizzera un bersaglio particolarmente allettante per criminali di ogni sorta. Riciclatori di denaro, assaltatori di sportelli automatici e trafficanti di droga, esseri umani e armi sfruttano il nostro Paese per le loro attività. Molto spesso i criminali agiscono in più di un Cantone, ma non si fermano qui: la maggior parte dei casi oggetto delle indagini di fedpol presenta un legame con l'estero, anche al di fuori dell'Europa. Per combattere efficacemente la criminalità, la Svizzera non può fare a meno dell'intenso scambio di informazioni e della stretta collaborazione con le autorità di polizia nazionali e internazionali.

Cooperazione come chiave di volta

Al fine di rafforzare la cooperazione internazionale di polizia, per il 100° anniversario di INTERPOL fedpol ha organizzato un incontro con il segretario generale di INTERPOL Jürgen Stock, le polizie cantonali, l'Arma dei Carabinieri italiana, l'Ufficio anticrimine tedesco («Bundeskriminalamt») e altri esperti.

Lotta alla criminalità: passato, presente e futuro

Durante l'incontro i partecipanti hanno discusso della situazione attuale in materia di criminalità, dei recenti sviluppi e delle possibilità di cooperazione nella lotta alla criminalità organizzata. Infatti, per contrastare la criminalità organizzata e internazionale, tutte le autorità di polizia devono remare nella stessa direzione. fedpol si congratula con INTERPOL per il suo 100° anniversario e ringrazia tutti i partecipanti per il prezioso scambio di idee.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale di polizia fedpol, T +41 58 463 13 10, media@fedpol.admin.ch


Pubblicato da

Ufficio federale di polizia
http://www.fedpol.admin.ch/fedpol/it/home.html

Ultima modifica 30.01.2024

Inizio pagina

Abonnarsi ai comunicati

https://www.fedpol.admin.ch/content/fedpol/it/home/aktuell/mm.msg-id-97315.html