La cooperazione

Cooperare per individuare meglio le vittime e perseguire penalmente i criminali

La tratta di esseri umani è un reato che non si ferma ai confini. Gli atti di violenza non sono necessariamente commessi in un solo Paese, così come gli autori e le vittime possono provenire dall’estero. La cooperazione tra le autorità svizzere ed estere, nonché con le organizzazioni non governative presenti sul posto riveste pertanto un ruolo indispensabile. 

Il bus informativo sulla tratta di esseri umani davanti al Kornhaus a Berna.
  • Collaborazione nazionale

    La più grande sfida della tratta è l'identificazione delle vittime. In questo processo di identificazione, la cooperazione di tutti gli attori coinvolti (polizia cantonale, autorità cantonali giudiziarie e ONG) è indispensabile.

Le polizie cantonali possono partecipare ad azioni congiunte ad esempio con Europol.

Ultima modifica 08.06.2020

Inizio pagina

https://www.nkvf.admin.ch/content/fedpol/it/home/kriminalitaet/menschenhandel/kooperation.html