Matrimonio per tutti

Votazione popolare del 26 settembre 2021

Ogni anno circa 700 coppie omosessuali fanno riconoscere ufficialmente la loro relazione mediante un’unione domestica registrata, un istituto simile al matrimonio, ma non equiparato a quest’ultimo né dal punto di vista simbolico né da quello giuridico. Divergenze giuridiche rispetto al matrimonio sussistono per l’adozione di figli e nel settore della medicina della procreazione.

Per molte coppie omosessuali potersi sposare avrebbe inoltre un’importanza simbolica poiché ritengono che l’unione domestica registrata non abbia lo stesso valore del matrimonio. Con il matrimonio per tutti il Consiglio federale e il Parlamento intendono eliminare la disparità di trattamento.

Dichiarazione per la TV

La Consigliera federale Viola Amherd

Video esplicativo

Conferenza stampa, 22 giugno 2021

 

Panoramica delle conseguenze giuridiche più importanti del matrimonio per tutti

Parere del Consiglio federale e del Parlamento

Il Consiglio federale e il Parlamento raccomandano di votare Sì al matrimonio per tutti.

  • Libertà individuali
    Non spetta allo Stato prescrivere come condurre la propria vita privata e familiare. Una coppia deve poter scegliere liberamente se e come regolare giuridicamente la propria relazione. Le coppie dello stesso sesso oggi non hanno la possibilità di sposarsi e devono limitarsi all’unione domestica registrata. Il matrimonio per tutti elimina questa disparità di trattamento e nessuno ne risulta svantaggiato.

  • Realtà sociale
    Già oggi in Svizzera vi sono figli che crescono con due madri o due padri. L’attenzione e le cure rivolte dai genitori ai propri figli non dipende dal tipo di struttura famigliare. È quindi giusto che anche le coppie sposate dello stesso sesso possano adottare un figlio e che anche le coppie femminili sposate possano accedere alla donazione di sperma.

  • Diritto di conoscere la propria filiazione
    Ogni persona ha il diritto di conoscere la propria filiazione. Poiché in Svizzera la donazione di sperma è ammessa soltanto per le coppie sposate, molte coppie femminili decidono di usufruirne all’estero. Ma all’estero non è sempre garantito che il figlio possa sapere chi è il suo padre biologico. Il matrimonio per tutti e l’accesso alla donazione di sperma in Svizzera garantiscono il diritto del figlio di conoscere la propria filiazione.

  • Medicina della procreazione severamente disciplinata
    Il matrimonio per tutti non implica ulteriori adeguamenti del disciplinamento legale dell’accesso alla medicina della procreazione. La donazione anonima di sperma, la donazione di ovuli e la maternità surrogata restano vietate a tutte le coppie. Tutte le coppie sposate hanno gli stessi diritti nel settore della medicina della procreazione.

  • La Costituzione consente il matrimonio per tutti
    Secondo il Consiglio federale e il Parlamento non vi è alcun motivo di impedire alle coppie dello stesso sesso di sposarsi. Ritengono che non sia necessaria una modifica della Costituzione, poiché quest’ultima non definisce il matrimonio come unione tra una donna e un uomo.

Cronologia matrimonio per tutti

  • 05.12.2013: Il gruppo Verde liberale presenta l’iniziativa parlamentare "Matrimonio civile per tutti" (13.468)

  • 25.03.2015: Il Consiglio federale pubblica un rapporto in cui si esprime a favore della modernizzazione del diritto di famiglia. Ritiene che sia necessario discutere la parificazione dell’unione domestica registrata al matrimonio o l’apertura del matrimonio alle coppie dello stesso sesso (comunicato stampa)

  • 01.09.2015: Dopo che la Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale (CAG N) ha dato seguito all’iniziativa parlamentare, lo fa anche la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (CAG S) (comunicato stampa)

  • 28.02.2016:  L’iniziativa popolare del PPD "No agli svantaggi per le coppie sposate", che prevedeva di definire nella Costituzione il matrimonio come "convivenza tra un uomo e una donna", è respinta (Cancelleria federale)

  • 07.07.2016:  Una perizia dell’Ufficio federale di giustizia giunge alla conclusione che è possibile introdurre il matrimonio per tutti con una mera modifica legislativa (perizia UFG).

  • 14.02.2019: La CAG N pone in consultazione il progetto sul matrimonio per tutti. Il progetto prevede di concedere l’accesso al matrimonio alle coppie dello stesso sesso, compresa la cittadinanza e l’adozione (documenti per la consultazione CAG N).

  • 30.08.2019:  La CAG N approva il progetto sul matrimonio per tutti e presenta un disegno di legge. La maggioranza si esprime contro l’accesso alla donazione di sperma. La Commissione ritiene che le questioni riguardanti la medicina della procreazione vadano affrontate in un secondo tempo (comunicato stampa).

  • 29.01.2020: Il Consiglio federale concorda con le riflessioni giuridiche della CAG N secondo cui il matrimonio per tutti può essere introdotto con una modifica legislativa (comunicato stampa).

  • 11.06.2020: Il Consiglio nazionale approva il matrimonio per tutti, compresa la donazione di sperma a favore delle coppie femminili disciplinata dalla legge (verbale della votazione).

  • 13.11.2020: La CAG S decide che il matrimonio per tutti può essere introdotto per via legislativa (comunicato stampa).

  • 01.12.2020: Il Consiglio degli Stati approva il matrimonio per tutti, compresa la donazione di sperma a favore delle coppie femminili disciplinata dalla legge (verbale della votazione).

  • 09.12.2020: Il Consiglio nazionale appiana un’ultima divergenza e segue la maggioranza della Commissione (Bollettino ufficiale)

  • 18.12.2020: Entrambe le Camere approvano ampiamente il progetto nel voto finale (verbale della votazione Consiglio degli Stati, verbale della votazione Consiglio nazionale).

  • 27.04.2021: La Cancelleria federale comunica che il referendum contro il matrimonio per tutti è formalmente riuscito (comunicato stampa).

  • 19.05.2021: Il Consiglio federale decide di sottoporre a votazione il matrimonio per tutti il 26 settembre 2021 (comunicato stampa).

  • 22.06.2021: Conferenza stampa della consigliera federale Keller Sutter sulla votazione "Matrimonio per tutti" (comunicato stampa, discorso).

Info complementari

Documentazione


Comunicati

Per visualizzare i comunicati stampa è necessaria Java Script. Se non si desidera o può attivare Java Script può utilizzare il link sottostante con possibilità di andare alla pagina del portale informativo dell’amministrazione federale e là per leggere i messaggi.

Portale informativo dell’amministrazione federale

Discorsi

Interviste

Ultima modifica 15.09.2021

Inizio pagina