La Svizzera ed Europol intensificano la loro cooperazione nella lotta alla criminalità economica e ai crimini contro l’umanità

Parole chiave: Cooperazione | Polizia

Comunicati, Il Consiglio federale, 22.08.2018

La stretta cooperazione tra la Svizzera ed Europol è sancita da un accordo entrato in vigore nel 2006. Finora, tale collaborazione si concentrava su 25 forme di criminalità correlate a terrorismo, cibercriminalità e criminalità organizzata. Il 1° maggio 2017 il mandato di Europol è stato esteso al genocidio, ai crimini contro l’umanità, ai crimini di guerra e a diversi reati di criminalità economica. Il 22 agosto 2018 il Consiglio federale ha deciso di ampliare il mandato di cooperazione tra la Svizzera ed Europol al nuovo elenco di reati.

L’estensione della cooperazione al genocidio, ai crimini contro l’umanità e ai crimini di guerra è in sintonia con l’impegno della Svizzera per il rispetto del diritto internazionale. Per quanto concerne la criminalità economica, il mandato di cooperazione ora si applica anche ai reati di abuso di informazioni privilegiate, di manipolazione dei mercati finanziari nonché ai reati contro gli interessi finanziari dei Paesi europei. Il perseguimento penale in Svizzera risulta dunque rafforzato: se dalle indagini dovesse risultare che un reato presenta legami con il nostro Paese, lo scambio d’informazioni permetterà di individuare eventuali reati commessi in Svizzera o modi operandi adottati dai criminali.

Uno strumento indispensabile

La partecipazione della Svizzera a Europol in qualità di Stato terzo non comporta alcun investimento finanziario. Nell’ambito di tale cooperazione, quattro ufficiali di collegamento svizzeri sono già distaccati in via permanente presso la sede di Europol all’Aia.

Per la Svizzera lo sviluppo della cooperazione con Europol riveste un’importanza fondamentale. Considerando che i terroristi e i criminali sono sempre più mobili e agiscono in modo interconnesso, la cooperazione internazionale si rivela uno strumento indispensabile per le autorità di polizia. Vista la sua posizione al centro dell’Europa, la Svizzera intrattiene la migliore collaborazione possibile con le autorità di polizia europee, in particolare tramite Europol.

Oltre a condurre indagini, Europol promuove la cooperazione a livello internazionale. La Svizzera può quindi scambiare informazioni strategiche con gli Stati membri, nonché perizie, analisi della minaccia e informazioni nell’ambito di indagini.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 22.08.2018

Contatto

Contatto / informazioni

Comunicazione
T
+41 58 463 13 10
Contatto

Dipartimento responsabile

Dipartimento federale di giustizia e polizia
T
+41 58 462 21 11
Contatto

Cartina

Dipartimento federale di giustizia e polizia

Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna

Palazzo federale ovest, Berna

Mostra sulla cartina