Trasposizione della direttiva UE sulle armi

Parole chiave: Armi

Informazioni, fedpol, 03.10.2018

Il Consiglio federale e il Parlamento hanno trasposto la direttiva UE sulle armi in modo pragmatico e non burocratico, venendo incontro alle richieste formulate dai tiratori e dai Cantoni. Le modifiche sono incentrate sulle armi da fuoco semiautomatiche dotate di un caricatore ad alta capacità di colpi. Queste armi potranno essere in futuro acquistate da tiratori, collezionisti e musei a determinate condizioni. Inoltre, le armi d’ordinanza svizzere potranno continuare a essere acquisite in proprietà direttamente dall’esercito senza l’obbligo di dover soddisfare alcun requisito aggiuntivo. Agli attuali detentori di tali armi si applica la disposizione transitoria.

Senza tali adeguamenti l’adesione della Svizzera agli accordi di Schengen e Dublino sarebbe messa in discussione. Tale adesione riveste un’importanza fondamentale per la sicurezza, la politica in materia di asilo e l’economia del nostro Paese.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 03.10.2018