Non cadete nella trappola del riciclaggio di denaro!

Parole chiave: Riciclaggio di denaro

Informazioni, fedpol, 17.02.2017

Berna. I criminali diffondono sempre più spesso false offerte di lavoro su Internet nelle quali chiedono ai (presunti) futuri collaboratori di mettere a disposizione il proprio conto privato per trasferimenti di denaro. Così facendo i criminali sperano di riciclare il proprio denaro immettendolo nel circuito dell'economia legale.

L'offerta appare a prima vista allettante: possibilità di lavorare da casa, salario elevato e flessibilità. Quello che però molti non sanno è che dietro tale offerta si cela in realtà una trappola. Il vero scopo è quello di reclutare potenziali "money mule", o agenti finanziari, al fine di riciclare denaro di origine illecita.

Talvolta i criminali agiscono in nome di agenzie immobiliari fasulle o appositamente create. In altri casi si servono anche del nome di note agenzie immobiliari. Raccogliendo le informazioni facilmente reperibili in Rete, creano siti Internet apparentemente identici agli originali per poi pubblicarvi le offerte di lavoro incriminate.

Chi mette a disposizione il proprio conto privato per effettuare trasferimenti di denaro può essere perseguito penalmente per riciclaggio di denaro. Non accettate dunque simili offerte. Potreste correre il rischio di essere punibili penalmente!

fedpol raccomanda:

  • Siate diffidenti!
  • Non fidatevi di tutto ciò che trovate in Rete o nelle e-mail, anche qualora queste ultime riproducano l'emblema o altri elementi caratteristici del mittente o l'azienda risulti iscritta nel registro di commercio.
  • Un'azienda seria non vi chiederà mai di inviare dati confidenziali tramite posta elettronica.
  • Un datore di lavoro serio invita di norma i propri candidati a un colloquio di lavoro.
  • Un datore di lavoro serio non vi chiederà mai di mettere a disposizione il vostro conto privato per gestire il traffico dei pagamenti dell'azienda.
  • In caso di dubbio, lasciate perdere! Non siete sicuri se un'offerta o un sito Internet sia affidabile? È meglio rinunciare a un'offerta allettante piuttosto che correre il rischio di farsi ingannare.
  • Se l'agenzia immobiliare vi suona familiare: in caso di dubbio, chiedete al "vero" mittente se l'offerta di lavoro è autentica.
  • Segnalateci l'offerta di lavoro sospetta tramite l'apposito modulo disponibile sul sito Internet https://www.cybercrime.admin.ch/kobik/it/home.html affinché possiamo procedere a un suo esame.

Info complementari

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 17.02.2017