fedpol in contatto con le autorità tedesche dopo l'attentato a Berlino

Parole chiave: Terrorismo

Informazioni, fedpol, 20.12.2016

Le autorità di sicurezza cantonali e della Confederazione lavorano a stretto contatto. fedpol è in contatto con le autorità tedesche per accertare un’eventuale correlazione con la Svizzera, che attualmente sembra non sussistere. Il SIC analizza costantemente la situazione e valuta la minaccia per la Svizzera. La rappresentanza svizzera a Berlino è in contatto con le autorità locali. Il DFAE non ha per il momento notizie di eventuali vittime svizzere. Sono ancora in corso accertamenti in tal senso.

fedpol in contatto con le autorità tedesche dopo l'attentato a Berlino.
Attentato a Berlino del 19 dicembre (Foto Keystone: MICHAEL SOHN)

Secondo le informazioni attualmente disponibili, la situazione di minaccia per la Svizzera resta immutata. Gli eventi di Berlino confermano la valutazione effettuata dal SIC secondo cui, alla luce degli attentati terroristici avvenuti in Europa dal 2015 e delle incessanti attività terroristiche ad opera di gruppi e organizzazioni di matrice jihadista, la minaccia terroristica è ancora presente o addirittura elevata in diversi Paesi europei. Occorre quindi attendersi ulteriori attacchi di questo tipo in Europa. Il rischio riguarda attacchi commessi da autori isolati o da piccoli gruppi fino ad azioni più complesse perpetrate ad esempio dallo «Stato islamico».

La Svizzera non costituisce un’isola e la minaccia terroristica resta pertanto elevata anche nel nostro Paese. Infatti, sebbene non sia nel mirino dello «Stato islamico» e della sua propaganda, la Svizzera fa parte di quel mondo occidentale che i jihadisti percepiscono come ostile nei confronti dell’Islam e rappresenta pertanto un potenziale obiettivo di attacchi terroristici. La principale minaccia è costituita da persone che si sono radicalizzate in Svizzera o che hanno fatto ritorno nel nostro Paese dopo aver soggiornato in zone con presenza jihadista.

Basandosi sulla valutazione della minaccia elaborata dal SIC, i corpi di polizia competenti analizzano la situazione costantemente e decidono in merito alle misure di sicurezza da adottare, anche in vista delle imminenti festività. Effettuano la loro analisi della situazione locale basandosi sulle informazioni a loro disposizione e sulle valutazioni delle autorità federali. Delle misure mirate erano già state messe in atto in seguito ad altri tragici eventi verificatisi precedentemente. I dispositivi adottati sono continuamente esaminati e, laddove necessario, vengono attuate ulteriori misure miranti ad esempio a incrementare la presenza delle forze di polizia. I corpi di polizia sono inoltre in contatto con le autorità comunali e, in alcuni casi, è prevista la realizzazione di misure di ordine strutturale. I corpi di polizia fanno tutto quanto in loro potere per garantire al meglio la sicurezza della popolazione e la libertà individuale.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 20.12.2016