Cifre attuali del sistema d’informazione HOOGAN

Berna. La sezione Tifoseria violenta dell’Ufficio federale di polizia (fedpol) dispone di cifre relative alla stagione attuale di calcio e di hockey su ghiaccio 2013/14. Dalla fine di luglio del 2013 nel sistema d’informazione HOOGAN sono state registrate ulteriori 154 persone. Durante lo stesso periodo 122 persone sono state cancellate dal sistema secondo la procedura ordinaria. Alla fine di gennaio 2014 in HOOGAN erano registrate complessivamente 1400 persone.

La sezione Tifoseria violenta dell’Ufficio federale di polizia pubblica due volte all’anno le cifre più recenti, di comune accordo con il Servizio centrale svizzero in materia di tifoseria violenta (Schweizerische Zentralstelle Hooliganismus, SZH). Le cifre di HOOGAN saranno rese note la prossima volta alla fine di luglio 2014. Nel frattempo non saranno divulgate ulteriori cifre.

Da agosto del 2007 fedpol gestisce il sistema d’informazione elettronico HOOGAN. Nel sistema sono contenuti dati su persone che si sono comportate in modo violento in occasione di manifestazioni sportive in Svizzera o all’estero. Concretamente significa che in HOOGAN sono registrate informazioni su persone nei cui confronti sono stati pronunciati divieti di recarsi in un Paese determinato, misure rette dal diritto cantonale (divieti di accedere a un’area, obblighi di presentarsi alla polizia e fermi preventivi di polizia) o divieti di accedere agli stadi. Queste misure consentono di tenere lontani i tifosi violenti e potenzialmente pericolosi dagli stadi sportivi e dai loro dintorni.

Dati sulle misure contro la violenza in occasione di manifestazioni sportive

Il divieto di accedere a un’area, l’obbligo di presentarsi alla polizia e il fermo preventivo di polizia vengono pronunciati dai servizi di polizia competenti dei Cantoni e della città. Delle 1400 persone registrate complessivamente in HOOGAN 12 sono di sesso femminile, il 72 per cento è correlato al calcio, ovvero l’1 per cento in più rispetto alle ultime statistiche (cfr. comunicato stampa del 31.07.2013), e il 28 per cento all’hockey. Come nell’anno precedente, il 50 per cento delle persone registrate ha tra i 19 e i 24 anni di età; il 29 per cento rientra invece nella fascia d’età tra i 25 e i 29 anni, il 14 per cento in quella tra i 30 e i 39, il 4 per cento in quella tra i 15 e i 18 e il 3 per cento in quella tra i 40 e i 69 anni.

I reati commessi con maggiore frequenza sono: infrazioni alla legge sugli esplosivi (371 provvedimenti attivi, +74 rispetto all’ultima pubblicazione delle cifre), sommossa (283 provvedimenti attivi, +9), violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari (134 provvedimenti attivi, -46), danneggiamenti di oggetti (94 provvedimenti attivi, -7) e vie di fatto (51 provvedimenti attivi, -6).

Attualmente sono attivi 863 provvedimenti volti a tenere lontane le persone violente dagli stadi sportivi e dai loro dintorni. Attivi significa che tali provvedimenti sono attualmente in vigore. Nello specifico i divieti di accedere allo stadio risultano il doppio rispetto ai divieti di accedere a un’area (303).

Durante la stagione di calcio 2012/2013 (Super League, Challenge League e Coppa Svizzera) sono stati registrati in HOOGAN complessivamente 4 obblighi di presentarsi alla polizia, 1 fermo preventivo di polizia, 159 divieti di accedere a un’area e 153 divieti di accedere a stadi, mentre durante la stagione di hockey su ghiaccio 2012/2013 (National League A e B) sono stati registrati un totale di 61 divieti di accedere a un’area e 58 divieti di accedere a stadi. Durante l’attuale stagione di calcio 2013/2014 (Super League, Challenge League e Coppa Svizzera) sono stati finora registrati in HOOGAN 34 divieti di accedere a determinate aree e 43 divieti di accedere a stadi, mentre, per quanto riguarda l’attuale stagione di hockey su ghiaccio 2013/2014 (National League A e B), sono stati registrati 20 divieti di accedere a determinate aree e 30 divieti di accedere a stadi.

Documenti

Ultima modifica 31.01.2014

Inizio pagina

Contatto

Comunicazione
Guisanplatz 1A
CH-3003 Berna
T +41 58 463 13 10
Mobile2 +41 58 464 13 91

Stampare contatto

https://www.fedpol.admin.ch/content/fedpol/it/home/aktuell/news/2014/2014-01-31.html