Lotta alla corruzione

L’Ufficio federale di polizia (fedpol) ha invitato a Berna i rappresentanti delle polizie cantonali e delle città per il primo convegno nazionale della polizia sulla lotta alla corruzione. fedpol ha organizzato il convegno in seguito a una raccomandazione del GRECO (Groupe d’états contre la corruption).

Negli ultimi anni la Svizzera ha continuamente intensificato la lotta alla corruzione. Nell’ambito dell’adesione alla Convenzione dell’OCSE sulla lotta alla corruzione di pubblici ufficiali stranieri nel 2000 e alla Convenzione penale del Consiglio d’Europa sulla corruzione nel 2006, sono state sottoposte a una profonda revisione in particolare le norme penali contro la corruzione di pubblici ufficiali svizzeri e stranieri e la corruzione nel settore privato per adeguarle alle sfide rappresentate dalla corruzione transfrontaliera. Un organo di monitoraggio provvede affinché entrambe le convenzioni vengano attuate in tutti gli Stati firmatari.

Si tratta del GRECO, una commissione speciale del Consiglio d’Europa in cui l’Ufficio federale di giustizia (UFG) è incaricato di rappresentare la Svizzera. Conformemente alle sue prescrizioni nel 2008 il GRECO ha ispezionato la Svizzera e al termine dell’ispezione la commissione ha raccomandato, fra l’altro, di organizzare delle formazioni approfondite e uniformi a livello nazionale destinate alle autorità di perseguimento penale.

La corruzione è anche un problema sociale

fedpol ha seguito la raccomandazione organizzando il primo convegno nazionale della polizia sulla lotta alla corruzione. Il 5 novembre 2009 hanno risposto all’invito circa 70 rappresentanti di diverse polizie cantonali e delle città, della Polizia giudiziaria federale (PGF), dell’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) e anche del Principato del Liechtenstein. Specialisti degli ambienti accademici, dell’Ufficio federale di giustizia (UFG), del Controllo federale delle finanze e delle autorità di perseguimento penale hanno riferito sulle loro esperienze e si sono espressi sull’applicazione del diritto penale in materia di corruzione sottoposto a revisione nel 2000 e nel 2006. Lo scopo era di promuovere e concretizzare lo scambio d’informazioni fra le autorità di perseguimento penale e di discutere sulle incertezze e i problemi. Tutti si sono detti concordi sul fatto che è necessario concretizzare ulteriormente le disposizioni penali introdotte recentemente e che la corruzione non è soltanto un problema di diritto penale, ma anche di natura sociale.

Ultima modifica 09.11.2009

Inizio pagina

Contatto

Comunicazione
Guisanplatz 1A
CH-3003 Berna
T +41 58 463 13 10
Mobile2 +41 58 464 13 91

Stampare contatto

https://www.fedpol.admin.ch/content/fedpol/it/home/aktuell/news/2009/2005-11-09.html