Rafforzare la cooperazione di polizia con la Bulgaria: trasmesso il pertinente messaggio al Parlamento

Il Consiglio federale intende rafforzare la cooperazione di polizia con la Bulgaria. Nella seduta del 20 giugno 2018 ha adottato e trasmesso al Parlamento il messaggio concernente l’approvazione dell’Accordo tra la Svizzera e la Bulgaria sulla cooperazione di polizia nella lotta contro la criminalità. L’Accordo completa la rete di trattati bilaterali che regolamentano la cooperazione tra le autorità di polizia svizzere e quelle dei Paesi dell’Europa sud-orientale.

La Bulgaria è uno dei principali Paesi di origine di donne che si prostituiscono in Svizzera e che sono sovente vittime della tratta di esseri umani. Singoli criminali e i gruppi criminali che sfruttano le vittime provenienti dalla Bulgaria sono al centro di diverse indagini di polizia. Negli ultimi anni alcuni cittadini bulgari hanno inoltre fatto parlare di sé per furti con scasso e nei negozi commessi in Svizzera. Singoli delinquenti e gruppi criminali provenienti dalla Bulgaria sono attivi anche nel traffico di migranti e nella criminalità organizzata.

Alla luce di queste implicazioni criminali, il Consiglio federale intende rafforzare la cooperazione di polizia con la Bulgaria. L’Accordo di polizia mira ad accelerare lo scambio di informazioni di polizia e a potenziare il lavoro d’indagine. La Bulgaria, pur essendo uno Stato membro dell’UE, al momento non è ancora integrata completamente nella cooperazione Schengen. Anche in quest’ottica, il nuovo Accordo colma le lacune esistenti in materia di cooperazione di polizia con la Bulgaria.

L’Accordo con la Bulgaria intende completare la rete di trattati che la Svizzera ha intessuto con i Paesi dell’Europa sud-orientale. Ha infatti già concluso accordi simili con il Montenegro, la Romania, il Kosovo, l’Albania, la Bosnia e Erzegovina, la Macedonia e la Serbia.

Documentazione

Ultima modifica 20.06.2018

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di polizia
Guisanplatz 1A
CH-3003 Berna
T +41 58 463 13 10

Stampare contatto

https://www.fedpol.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2018/2018-06-200.html