Protezione extraprocedurale dei testimoni: consultazione sull’avamprogetto di ordinanza

Berna. L’attuazione della protezione extraprocedurale dei testimoni in Svizzera progredisce. Nel dicembre 2011 il Parlamento ha adottato la legge federale sulla protezione extraprocedurale dei testimoni e mercoledì il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione sull’ordinanza. Sono stati invitati a partecipare anche i Cantoni, poiché l’avamprogetto contiene disposizioni che disciplinano la loro partecipazione finanziaria alla gestione del Servizio di protezione dei testimoni.

Il 23 dicembre 2011 il Parlamento aveva adottato la legge federale sulla protezione extraprocedurale dei testimoni, contemporaneamente al decreto federale che approva e traspone la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla lotta contro la tratta di esseri umani. La legge federale prevede in particolare l’istituzione di un Servizio di protezione dei testimoni presso l’Ufficio federale di polizia (fedpol). Il Servizio garantirà che i testimoni disposti a collaborare in un procedimento penale federale o cantonale siano protetti anche al di fuori degli atti procedurali e dopo la conclusione del procedimento. Il Servizio diventerà operativo il 1° gennaio 2013.

Diverse disposizioni della legge sulla protezione dei testimoni attribuiscono al Consiglio federale competenze legislative. L’ avamprogetto di ordinanza disciplina in particolare la procedura di richiesta per lo svolgimento di un programma di protezione dei testimoni, la fine di un tale programma su richiesta esplicita della persona da proteggere, la formazione dei collaboratori del Servizio di protezione dei testimoni e la cooperazione con l’estero. Contiene inoltre le disposizioni necessarie per il sistema d’informazione del Servizio di protezione dei testimoni.

La legge statuisce inoltre che le spese di gestione del Servizio di protezione dei testimoni vanno suddivise a metà tra la Confederazione e i Cantoni. L’avamprogetto di ordinanza inviato in consultazione definisce la nozione di spese di gestione e stabilisce la chiave secondo cui i costi sono ripartiti tra i Cantoni. Inoltre definisce le prestazioni di consulenza e di sostegno fornite dal Servizio di protezione dei testimoni alle autorità nazionali di polizia che devono essere risarcite dai Cantoni. Infine disciplina le indennità per il risarcimento e la fatturazione.

La procedura di consultazione si concluderà il 30 aprile 2012.

Documenti

Ultima modifica 18.01.2012

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di polizia
Guisanplatz 1A
CH-3003 Berna
T +41 58 463 13 10

Stampare contatto

https://www.fedpol.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2012/2012-01-180.html