La consigliera federale Keller-Sutter in visita di lavoro in Nigeria: dieci anni di partenariato in materia di migrazione all’insegna del successo

Berna, 23.03.2021 - Martedì, 23 marzo 2021 la Svizzera e la Nigeria hanno celebrato il decennale del loro partenariato in materia di migrazione. In occasione di una manifestazione nella capitale nigeriana Abuja, la consigliera federale Karin Keller-Sutter e il segretario di Stato per le questioni umanitarie Bashir Nura Alkali hanno sottolineato il successo della collaborazione nel settore migratorio e discusso i progetti futuri. I partenariati in materia di migrazione sono un elemento fondamentale della politica migratoria svizzera.

Con i suoi circa 200 milioni di abitanti, la Nigeria è il Paese più popoloso dell’Africa e svolge un ruolo centrale nella migrazione sia come Paese di origine che come Paese di transito e di destinazione. La Nigeria è stato il primo Stato africano con cui la Svizzera ha concluso un partenariato in materia di migrazione. In questo contesto, dal 2011 i due Stati conducono regolarmente dialoghi migratori per discutere le molteplici sfide in questo settore e adottare insieme misure adeguate.

La visita di lavoro della Capa del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) in Nigeria ha fornito l’occasione per fare un bilancio dei dieci anni di partenariato. Ad Abuja la consigliera federale Keller-Sutter e rappresentanti del Governo nigeriano e di diverse organizzazioni non governative e internazionali hanno celebrato i successi conseguiti.

Calo delle domande d’asilo e buoni risultati della cooperazione ai fini del ritorno

Il partenariato in materia di migrazione è stato concluso nel 2011 in un contesto impegnativo: nel 2010 la Nigeria era il principale Paese d’origine dei richiedenti l’asilo in Svizzera e la cooperazione nel settore del ritorno era molto difficile. Da allora le domande d’asilo di cittadini nigeriani si sono notevolmente ridotte; nel 2020, con 172 domande, la Nigeria occupava soltanto il dodicesimo posto nella graduatoria dei Paesi d’origine dei richiedenti l’asilo in Svizzera. Anche la cooperazione operativa nel settore del ritorno è migliorata in modo costante, tanto che oggi può essere definita eccellente.

Lotta alla tratta di esseri umani

Nel quadro del partenariato in materia di migrazione sono stati avviati da diverse unità amministrative del DFGP e del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) più di 50 progetti. I cardini dei progetti sono definiti di volta in volta nell’ambito dei dialoghi migratori annuali e rispondono agli interessi di entrambe le parti. Se all’inizio della cooperazione i progetti si concentravano sulla lotta al traffico di stupefacenti e sul potenziamento delle capacità delle autorità migratorie nigeriane, oggi prevalogono i progetti volti a contrastare la tratta di esseri umani o a favorire approcci innovativi nel settore della reintegrazione di persone tornate in Nigeria.

Durante la visita, la consigliera federale Kelller-Sutter ha inaugurato una mostra itinerante intesa a sensibilizzare la popolazione nigeriana sui pericoli della tratta di esseri umani. In questa occasione, ha sottolineato l’importanza di una collaborazione efficace tra le forze di polizia dei due Paesi per smantellare le reti della tratta di esseri umani e assicurare alle vittime la migliore protezione possibile. La mostra è stata ideata nel quadro del partenariato in materia di migrazione e attuata dall’Organizzazione internazionale della migrazione (OIM). In Nigeria è particolarmente grave il problema della tratta di esseri umani, le cui vittime sono poi costrette a prostituirsi in Europa.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio comunicazione DFGP, T +41 58 462 18 18, info@gs-ejpd.admin.ch
Twitter: @EJPD_DFJP_DFGP



Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Segreteria di Stato della migrazione
https://www.sem.admin.ch/sem/it/home.html

Ultima modifica 02.07.2020

Inizio pagina

Abonnarsi ai comunicati

https://www.ejpd.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/mm.msg-id-82809.html