Le modifiche al diritto sulle armi entrano in vigore a metà agosto

Un tiratore sportivo all’opera, circondato dalle sue armi da fuoco.

Il 15 agosto 2019 entrano in vigore le nuove norme del diritto sulle armi approvate dagli elettori svizzeri il 19 maggio 2019 con il 63,7 per cento dei voti. Lo ha deciso il Consiglio federale nella seduta del 14 giugno 2019. Le armi da fuoco semiautomatiche sono al centro degli adeguamenti amministrativi. Per determinate armi semiautomatiche, quali i fucili d’assalto 57 e 90, varranno nuovi requisiti per l’acquisto, salvo nei casi in cui tali armi siano state riprese in proprietà direttamente dall’esercito. Le armi possono essere acquistate da tiratori, collezionisti e musei mediante un’autorizzazione eccezionale.

Temi

Dossier: Tratta di esseri umani e traffico di migranti
Dossier

Tratta di esseri umani

La tratta di esseri umani è un reato punito in Svizzera dall’articolo 182 del Codice penale. Esso consiste, secondo la definizione adottata a livello internazionale, nel reclutare, offrire, trasferire, procurare, ospitare o accogliere esseri umani con lo scopo di sfruttarli.

Dossier: Corruzione
Dossier

Corruzione

Per corruzione s’intendono gli abusi commessi da persone che rivestono una posizione di fiducia nell’ambito della pubblica amministrazione, della politica, della giustizia nonché all’interno di aziende operanti in Svizzera e all’estero o di organizzazioni senza scopo di lucro (associazioni, fondazioni) al fine di ottenere un indebito vantaggio materiale o immateriale.

Dossier: L’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS)
Dossier

Riciclaggio di denaro

L’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) in seno all’Ufficio federale di polizia funge da filtro e da tramite fra gli intermediari finanziari e le autorità di perseguimento penale.

Dossier: Navigate con intelligenza!
Dossier

Navigate con intelligenza!

I truffatori della Rete vogliono soprattutto una cosa: denaro! Navigate quindi con intelligenza e proteggete voi stessi e i vostri computer da eventuali raggiri.
Avete scoperto contenuti sospetti o siete stati vittima di un attacco o di un abuso informatico? Segnalatelo a fedpol utilizzando l’apposito modulo di comunicazione.