Disciplinato l’investimento dei valori patrimoniali confiscati; Il Consiglio federale pone in vigore due ordinanze per il 1° gennaio 2011

Berna, 03.12.2010 - Le autorità penali dovranno collocare i valori patrimoniali confiscati in investimenti sicuri, stabili e redditizi. Questo è quanto ha deciso il Consiglio federale venerdì approvando le disposizioni di esecuzione del nuovo Codice di procedura penale (CPP).

In alcune sue disposizioni, il CPP prevedeva già in che modo le autorità penali debbano gestire i valori patrimoniali e gli oggetti confiscati. Ora, in un'apposita ordinanza, il Consiglio federale ha disciplinato l'investimento dei valori patrimoniali confiscati. I criteri della stabilità dell'investimento e il suo rendimento, pur essendo obiettivi da perseguire, non sono considerati indispensabili. Le autorità penali non saranno quindi ritenute responsabili di eventuali perdite di valore di cartevalori o quote di fondi di investimento.

In un'ulteriore ordinanza saranno riassunte tutte le modifiche (in gran parte formali) della normativa finora in vigore relativa alla procedura penale. Entrambe le ordinanze entrano in vigore il 1° gennaio 2011, contemporaneamente al CPP.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 48 48, media@bj.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 26.06.2024

Inizio pagina

Abbonamenti alle news

Sul portale del Governo svizzero potete abbonarvi ai comunicati stampa dell'UFG

https://www.fedpol.admin.ch/content/bj/it/home/aktuell/mm.msg-id-36557.html