Nuovo incontro con i rappresentanti della comunità musulmana sul tema sicurezza

Comunicati, fedpol, 23.05.2008

Berna. Durante un nuovo incontro tenutosi mercoledì i rappresentanti delle organizzazioni musulmane in Svizzera e dell’Ufficio federale di polizia, hanno continuato come previsto il loro dialogo sulle questioni della sicurezza interna.

Più di trenta rappresentanti di varie organizzazioni musulmane di tutta la Svizzera vi hanno partecipato. Le discussioni specifiche si sono svolte in un clima sereno, con contributi molto costruttivi.

Ancora una volta la delegazione musulmana e il capo del Servizio di analisi e prevenzione (SAP) hanno chiaramente condannato l’ingiusto equivoco, spesso diffuso, di confondere la religione e la cultura islamica con l’estremismo e il terrorismo di matrice islamista.

Si è così realizzata la richiesta comune di proseguire il dialogo avanzando con soluzioni concrete. Le domande non rilevanti per la sicurezza poste dai partecipanti della comunità musulmana saranno direttamente trasmesse da fedpol ai Dipartimenti e agli Uffici competenti.

Si è confermata la volontà di ritrovarsi ancora nello stesso contesto, per continuare il dialogo, realizzare progetti oppure tematizzare particolari eventi d’attualità. L’inizio di questo scambio regolare è avvenuto al primo incontro durante una tavola rotonda svoltasi nel marzo del 2007.