Ufficio federale di giustizia

Protezione dalla disdetta / Whistleblowing

Revisione parziale del Codice delle obbligazioni (Sanzioni in caso di disdetta abusiva o ingiustificata) / Revisione parziale del Codice delle obbligazioni (Segnalazione di irregolarità da parte del lavoratore)

Di che cosa si tratta?

I collaboratori che segnalano irregolarità sul posto di lavoro si espongono in particolare al rischio di essere licenziati. Il Consiglio federale intende pertanto sancire nel Codice delle obbligazioni (CO) le condizioni legali per la segnalazione di irregolarità sul posto di lavoro. Deciderà in un secondo tempo, in base a uno studio sulle basi della protezione dei rappresentanti dei lavoratori dal licenziamento, sull’opportunità di migliorare in generale la protezione dal licenziamento.

Cos’è stato fatto finora?
  • Il 5 dicembre 2008 il Consiglio federale invia in consultazione una revisione parziale del Codice delle obbligazioni (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 16 dicembre 2009 il Consiglio federale prende atto dei risultati della procedura di consultazione. Prima di decidere come portare avanti il progetto, intende esaminare le sanzioni previste dal diritto vigente in caso di licenziamento. Incarica il DFGP di avviare un’ulteriore consultazione sulla questione (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 1° ottobre 2010 il Consiglio federale pone in consultazione un’ulteriore revisione parziale del Codice delle obbligazioni (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 21 novembre 2012 il Consiglio federale incarica il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di redigere un messaggio su una revisione parziale del Codice delle obbligazioni (protezione dei whistleblower) (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 20 novembre 2013 il Consiglio federale licenzia un messaggio su una revisione parziale del Codice delle obbligazioni (comunicato per i media comunicato per i media).

Documentazione

Contatto / informazioni
Bassem Zein, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 36 22, Contatto