Ufficio federale di giustizia

Caso UBS

Accordo tra la Svizzera e gli Stati Uniti concernente la domanda di assistenza amministrativa relativa a UBS da parte dell'Internal Revenue Service

Di che cosa si tratta?

L’Accordo concernente la domanda di assistenza amministrativa relativa a UBS da parte dell'Internal Revenue Service (IRS) pone fine al conflitto di sovranità con gli Stati Uniti avvalendosi degli strumenti previsti dalla Convenzione contro la doppia imposizione. Questa soluzione appiana il conflitto incombente tra i sistemi giuridici della Svizzera e degli Stati Uniti, in quanto questi ultimi rinunciano ad adottare misure unilaterali volte all’acquisizione di informazioni. L’IRS presenta all'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) una nuova domanda di assistenza amministrativa. In cambio, la Svizzera si impegna a trattare entro un anno la nuova domanda d'assistenza amministrativa.

Cos’è stato fatto finora?
  • Il 30 aprile 2009 la Svizzera presenta al tribunale distrettuale federale di Miami competente nella causa UBS una memoria in cui illustra la sua posizione giuridica in merito a tale caso e sottolinea che il suo ordinamento giuridico e quindi la sua sovranità vanno rispettati (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 7 luglio 2009, in una replica alla presa di posizione delle autorità statunitensi in merito al caso UBS, la Svizzera ribadisce che il diritto svizzero vieta la consegna dei dati dei clienti. Nella sua memoria presentata al tribunale competente di Miami osserva inoltre che le misure necessarie per imporre il diritto svizzero sono pronte a essere messe in atto (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 12 luglio 2009 il governo americano presenta insieme a UBS e con il sostegno del Consiglio federale una richiesta di sospensione del procedimento di diritto civile avviato nei confronti della stessa UBS (comunicato per i media comunicato per i media). In seguito il procedimento di diritto civile è sospeso due altre volte, in vista di un accordo extraprocessuale sul caso UBS.
  • Il 12 agosto 2009 la Svizzera e gli Stati Uniti informano i giudice competente di aver raggiunto un accordo nel caso UBS (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 19 agosto 2009 entra in vigore l’accordo tra Svizzera e Stati Uniti. Nel caso UBS gli USA presenteranno alla Svizzera una nuova domanda di assistenza amministrativa, rinunciando alla causa civile che mirava a ottenere l'identità di 52 000 titolari di conti UBS. In cambio, la Svizzera si impegna a trattare entro un anno la nuova domanda d'assistenza amministrativa che riguarda circa 4450 conti (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 19 agosto 2009 il Consiglio federale incarica l'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) di costituire un'organizzazione di progetto che si occupi della seconda ampia richiesta di assistenza amministrativa proveniente dagli USA e ha nomina Hans-Jörg Müllhaupt capo del progetto generale (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 31 agosto 2009 perviene presso l'Amministrazione federale delle contribuzioni AFC la domanda di assistenza amministrativa dell'Internal Revenue Service IRS concernente circa 4450 conti di UBS (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 17 novembre 2009 è pubblicato nella Raccolta ufficiale l'allegato dell'accordo. La procedura di assistenza amministrativa avviata dalla Svizzera in relazione al caso UBS su richiesta delle autorità fiscali statunitensi è in corso (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Nel quadro della domanda di assistenza amministrativa dell'autorità fiscale statunitense, l'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) ha già elaborato oltre 500 casi (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Nella decisione del 21 gennaio 2010 il Tribunale amministrativo federale accoglie il ricorso di una contribuente statunitense contro la trasmissione dei suoi dati bancari alle autorità fiscali statunitensi (IRS) nell’ambito della procedura d’assistenza amministrativa nel caso UBS. La decisione pilota riguarda gli illeciti fiscali continuati e gravi (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 27 gennaio 2010, fondandosi sull’analisi della decisione del Tribunale amministrativo federale, il Consiglio federale decide di proseguire i colloqui con gli Stati Uniti. Se necessario, in un secondo momento sottoporrà l’accordo di assistenza amministrativa all’approvazione del Parlamento (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il Consiglio federale sottoporrà l’accordo UBS all’approvazione del Parlamento. Il 24 febbraio 2010 incarica il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di elaborare il relativo messaggio (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 31 maggio 2010 il Consiglio federale approva il protocollo d’emendamento per la revisione dell’accordo UBS; Washington appone la firma lo stesso giorno (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 14 aprile 2010 il Consiglio federale sottopone al Parlamento il messaggio sull’approvazione dell’Accordo UBS riveduto (comunicato per i media comunicato per i media).
     
  • Deliberazioni parlamentari Deliberazioni parlamentari (10.038)
     
  • Il Parlamento approva durante la sessione estiva 2010 il trattato UBS riveduto (comunicato per i media comunicato per i media).
  • In una decisione pilota del 15 luglio 2010 il Tribunale amministrativo federale (TAF) respinge il ricorso di una cliente di UBS che voleva impedire la trasmissione dei suoi dati bancari alle autorità fiscali statunitensi (comunicato per i media comunicato per i media).
  • L’Amministrazione federale delle contribuzioni ha concluso l’esame riguardante l’assistenza amministrativa di circa 4450 dossier di clienti di UBS entro il termine previsto nel quadro dell’accordo con gli USA (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Dopo l’ultima trasmissione da parte della Svizzera di dati riguardanti i casi di assistenza amministrativa, il 15 novembre 2010 l’autorità fiscale statunitense IRS ritira completamente e definitivamente l’azione civile contro UBS (comunicato per i media comunicato per i media).

Documentazione

Procedimento civile contro l’UBS
Decisione del Tribunale amministrativo federale
Contatto / informazioni
Folco Galli
Ufficio federale di giustizia
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 77 88, T +41 79 214 48 81
Contatto
Beat Furrer
Amministrazione federale delle contribuzioni
Eigerstrasse 65
CH-3003 Berna
T +41 58 464 91 29
Contatto