Legge federale sulla trasparenza dell'amministrazione

L’attività dell’Amministrazione federale era finora vincolata al principio di segretezza; le informazioni e i documenti potevano essere resi di dominio pubblico soltanto a determinate condizioni. La legge federale sulla trasparenza dell’amministrazione ribalta questa situazione.

Ora, in linea di massima, ogni informazione e ogni documento sono accessibili al pubblico, in altri termini, ogni cittadino ha un diritto impugnabile a consultare documenti ufficiali. Questo diritto può però essere limitato a tutela di interessi pubblici o privati preponderanti. Questo è il caso se, per esempio, la consultazione di documenti ufficiali potrebbe ledere la sfera privata di terzi o compromettere la sicurezza della Svizzera. In un siffatto caso occorre però, di volta in volta, indicare la base legale di tale limitazione.

Consultazione di documenti ufficiali
I cittadini che desiderano consultare documenti ufficiali presentano una domanda d’accesso all’autorità responsabile. La domanda d’accesso può essere presentata per telefono, per posta, per e-mail; non è necessario utilizzare eventuali moduli predisposti. La domanda deve però contenere quante più informazioni possibili sul documento richiesto, per permettere all’autorità responsabile di reperirlo. Quest’ultima prende quanto prima posizione in merito alla domanda, ma al più tardi entro 20 giorni. Questo termine può in via eccezionale essere prolungato, qualora la domanda riguardi documenti di ampia portata o di difficile reperibilità.

Se l’autorità limita o nega l’accesso al documento o se non prende posizione entro i termini prescritti, il richiedente può indirizzare una domanda di mediazione all’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza.

Spese

L’accesso a documenti ufficiali sottostà a emolumento; se il trattamento della domanda causa un onere irrilevante si rinuncia a chiedere un emolumento.