Ufficio federale di giustizia

UFG autorizza estradizione verso la Germania

Comunicati, UFG, 11.07.2012

Berna. Già nel mese di febbraio dell’anno in corso l’Ufficio federale di giustizia (UFG) aveva deciso di autorizzare l’estradizione di Metin Aydin verso la Germania. Al cittadino turco si contesta di essere membro di un’organizzazione criminale straniera. Attualmente dinanzi al Tribunale penale federale è pendente un ricorso di Aydin. Mercoledì l’associazione FEKAR ha protestato a Berna contro la prevista estradizione.

Metin Aydin è stato arrestato nel nostro Paese nel luglio del 2011 in seguito a un mandato spiccato dalla Corte suprema federale tedesca per appartenenza a un’organizzazione criminale. Lo Stato tedesco accusa il cittadino turco di essere membro di un’associazione a delinquere straniera, nello specifico di un’organizzazione giovanile del PKK. Anche il diritto svizzero punisce tale fattispecie; risulta dunque adempita la principale condizione per procedere all’estradizione.

Sulla base della rogatoria tedesca, il 24 febbraio 2012 l’UFG ha deciso di accordare l’estradizione di Metin Aydin verso la Germania. Il 2 aprile 2012 Metin Aydin ha impugnato la decisione dinanzi al Tribunale penale federale, che non si è ancora pronunciato in merito e la cui decisone potrà essere impugnata dinanzi al Tribunale federale. Quest’ultimo statuisce in ultima istanza.

Da quando è stato arrestato, Metin Aydin si trova in detenzione in vista d’estradizione. Visto il suo stato di salute, riceve cure mediche.

Contatto / informazioni
Ingrid Ryser, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 48 48, Contatto