La Svizzera organizza una conferenza sul coordinamento internazionale della lotta al terrorismo

Comunicati, DFGP

Berna. Su iniziativa della Svizzera, il 23 e 24 febbraio 2012 si è tenuta a Interlaken una conferenza internazionale volta a ottimizzare il coordinamento della lotta al terrorismo tra il neocostituito Forum globale dell'antiterrorismo, l'ONU e altre organizzazioni internazionali e regionali. La conferenza, organizzata dal DFAE, è stata inaugurata dalla consigliera federale Simonetta Sommaruga. Oltre a contribuire al coordinamento delle azioni di contrasto al terrorismo, la conferenza ha sottolineato il ruolo fondamentale dell'ONU in questo campo.

La lotta al terrorismo internazionale figura nelle agende politiche di vari organi e organizzazioni internazionali. A questi si è aggiunto un nuovo importante attore: il Forum globale dell'antiterrorismo (Global Counterterrorism Forum) creato nel 2011. La Svizzera vi ha aderito perché è convinta che il Forum contribuirà a completare e rafforzare l'azione internazionale di contrasto al terrorismo. A tale scopo ha organizzato una conferenza a Interlaken alla quale hanno partecipato, su invito del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), un centinaio di rappresentanti degli Stati membri del Forum, dell'ONU, dell'UE e di nove organizzazioni regionali.

Nel discorso di apertura la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha sottolineato l'importanza di rafforzare lo Stato di diritto e la giustizia penale e di promuovere la pace, i diritti dell'uomo e la democrazia per togliere terreno fertile al radicalismo e al terrorismo. I lavori si sono focalizzati sull'istituzionalizzazione delle relazioni tra il Forum globale dell'antiterrorismo e le altre organizzazioni attive nella lotta contro il terrorismo, in particolare l'ONU.

Il Forum è stato creato nel settembre 2011 su iniziativa degli USA allo scopo di sostenere la capacità d'azione degli Stati nel contrastare il terrorismo. Si compone di una trentina di Paesi del mondo e dell'Unione europea. Tra i suoi assi tematici prioritari vi sono il miglioramento dello Stato di diritto nella lotta al terrorismo e la prevenzione dell'estremismo violento. Attualmente la sua azione si concentra su tre regioni: il Sahel, il Corno d'Africa e il Sudest asiatico. Il Forum si propone di individuare i bisogni nazionali e internazionali di cooperazione nella lotta al terrorismo, di coordinare le azioni e di sviluppare soluzioni adeguate.

La lotta al terrorismo e alle sue cause rappresenta un compito comune a tutti gli Stati. La Svizzera collabora attivamente a livello internazionale impegnandosi prioritariamente per l'attuazione della Strategia globale anti-terrorismo dell'ONU, adottata consensualmente dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2006. A tal fine è convinta che occorra attribuire lo stesso peso a tutti e quattro i pilastri di questa strategia: attenuare le cause del terrorismo, prevenirlo e reprimerlo, costruire le capacità di contrasto degli Stati, tutelare i diritti umani e lo Stato di diritto.

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto