Uniformare la portata del segreto professionale degli avvocati

Il Consiglio federale adotta il messaggio

Comunicati, Il Consiglio federale, 26.10.2011

Berna. Il Consiglio federale intende disciplinare la portata del segreto professionale degli avvocati nelle leggi procedurali della Confederazione alla stregua di quanto sancito nei Codici di procedura penale e civile. Mercoledì ha adottato il relativo messaggio.

In base ai due Codici procedurali federali in vigore dal 1° gennaio 2011, la corrispondenza degli avvocati non deve essere consegnata e non può essere sequestrata nemmeno se si trova in mano ai clienti o a terzi. Sono altresì tutelati tutti gli oggetti e i documenti riconducibili all’attività professionale specifica dell’avvocato – indipendentemente dal momento della loro creazione. Specificata in sede parlamentare, la portata del segreto professionale sarà ormai esplicitamente sancita nelle altre leggi procedurali della Confederazione. Il disegno prevede pertanto l’adeguamento della legge federale sulla procedura amministrativa, della legge sul Tribunale federale dei brevetti, della legge sui cartelli, della legge federale di procedura civile, della legge federale sul diritto penale amministrativo e della procedura penale militare.

Contatto / informazioni
Esther Tophinke, Ufficio federale di giustizia , T +41 58 462 41 36 , Contatto
Dipartimento responsabile
Dipartimento federale di giustizia e polizia, T +41 58 462 21 11, Contatto