Proseguire e allargare il dialogo con i musulmani

Comunicati, DFGP, 21.12.2009

Berna. In data odierna la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, ha incontrato i rappresentanti di alcune organizzazioni islamiche e ha ribadito la volontà della Confederazione di proseguire e allargare il dialogo con i musulmani.

Il colloquio si è riallacciato a un precedente incontro, tenutosi il 30 settembre prima della votazione sull’iniziativa contro l’edificazione di minareti. Entrambe le parti hanno fatto il punto della situazione dopo la votazione del 29 novembre. La consigliera federale Widmer-Schlumpf ha sottolineato che, pur limitando la libertà di manifestare all’esterno la fede musulmana con l’edificazione di minareti, la decisione popolare non intacca la libertà di professare e praticare la religione islamica. Essa è espressione di problemi, ma nel contempo offre l’opportunità di discutere la questione in maniera approfondita. I rappresentati delle organizzazioni islamiche presenti all’incontro riconoscono la decisione popolare.

La Confederazione ha il compito di tutelare la libertà religiosa e la convivenza pacifica tra le diverse culture all’interno del Paese. Intende pertanto proseguire il dialogo con i musulmani, allargando la cerchia degli interlocutori. Il prossimo incontro prevede un’analisi della situazione attuale e la discussione di misure concrete. Agli incontri tenutisi finora hanno partecipato da parte musulmana la Federazione delle organizzazioni islamiche svizzere, il Coordinamento delle organizzazioni islamiche in Svizzera e la Fondation de l’Entre-Connaissance.

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto