In futuro gli istituti d’educazione riceveranno importi forfetari

Il Consiglio federale approva la revisione totale dell’ordinanza sulle prestazioni della Confederazione nel campo dell’esecuzione delle pene e delle misure

Comunicati, DFGP, 21.11.2007

Berna. In futuro la Confederazione verserà i sussidi d’esercizio e di costruzione per gli istituti d’educazione di minorenni in forma di importi forfetari e nel quadro di accordi sulle prestazioni. Mercoledì il Consiglio federale ha disciplinato i particolari e fissato al 1° gennaio 2008 l’entrata in vigore dell’ordinanza sulle prestazioni della Confederazione nel campo dell’esecuzione delle pene e delle misure.

La nuova impostazione della perequazione finanziaria e dei compiti tra Confederazione e Cantoni (NPC) ha creato le basi legali per versare in forma di importi forfetari i sussidi d’esercizio e di costruzione per gli istituti d’educazione di fanciulli, giovani e giovani adulti. Grazie alle buone esperienze pluriennali acquisite nel settore degli adulti, verranno ora calcolati con un metodo forfetario anche i sussidi di costruzione per gli istituti d’educazione. La revisione totale dell’ordinanza sulle prestazioni della Confederazione nel campo dell’esecuzione delle pene e delle misure fissa le condizioni generali e i principi per il calcolo. Il modello forfetario riduce gli oneri amministrativi e, grazie alla conclusione di accordi quadriennali sulle prestazioni, aumenta la prevedibilità del preventivo. La nuova ordinanza prevede inoltre il sostegno finanziario da parte della Confederazione del Centro svizzero di formazione per il personale dei penitenziari.

Contatto / informazioni
Beatrice Kalbermatter, Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 41 83, Contatto