Verso l'introduzione di una cartella ipotecaria senza titolo

Il Consiglio federale approva il messaggio sulla revisione parziale dei diritti reali immobiliari e del diritto del registro fondiario

Comunicati, DFGP, 27.06.2007

Berna. Con l'introduzione della cartella ipotecaria senza titolo e la modernizzazione del registro fondiario il Consiglio federale intende adeguare i diritti reali immobiliari e il diritto del registro fondiario alle esigenze dell'economia. Mercoledì ha approvato il messaggio sulla revisione parziale dei rispettivi libri del Codice civile (CC).

L'innovazione principale prevista dal disegno è rappresentata dalla cartella ipotecaria senza titolo, la quale agevola notevolmente le operazioni di credito. La cartella ipotecaria senza titolo è costituita mediante iscrizione nel registro fondiario, senza che occorra rilasciare un titolo cartaceo. Anche il suo trasferimento avviene per il tramite del registro fondiario. Ciò consente di eliminare le spese derivanti dall’allestimento e dalla conservazione dei titoli nonché dalle operazioni di trasferimento degli stessi tra banche, notai e uffici del registro fondiario. Vengono così meno anche il rischio di perdere la cartella e la lunga e dispendiosa procedura di annullamento che ne consegue. L'attuale cartella ipotecaria documentale viene nondimeno mantenuta; le parti potranno così optare per la forma che fa al caso loro.

Un sistema d'informazione fondiaria al passo con i tempi

Un altro aspetto centrale della revisione parziale è la trasformazione del registro fondiario in un sistema d’informazione fondiaria al passo coi tempi grazie al quale le persone interessate possono ottenere informazioni affidabili e aggiornate su determinati fondi. Le modifiche legislative proposte mirano a sgravare il registro fondiario dalle iscrizioni divenute irrilevanti, esigendo tuttavia nel contempo che vengano menzionate nel registro le restrizioni alla proprietà basate sul diritto pubblico che gravano un fondo determinato. Con tali misure viene estesa la pubblicità del registro fondiario.

Contatto / informazioni
Hermann Schmid, Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 40 87, Contatto