Stralciare le importazioni parallele dalla revisione in corso della legge sui brevetti

Comunicati, DFGP, 22.11.2006

Berna. In data odierna il Consiglio federale ha accolto una mozione della Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale che lo invitava a sottoporre al Parlamento, entro la fine del 2007, la questione dell’esaurimento dei diritti in ambito brevettuale in un progetto separato. Ciò permette di sgravare la revisione in atto della legge sui brevetti, incentrata sulle invenzioni biotecnologiche e dell’ingegneria genetica.

Durante l’imminente sessione invernale, il Consiglio nazionale tratterà, quale Camera prioritaria, la seconda e più importante parte della revisione del diritto in materia di brevetti. Nella discussione preliminare, la sua commissione giuridica è giunta alla conclusione che l’esaurimento dei diritti in ambito brevettuale andava stralciato dal progetto per non mettere in pericolo il disciplinamento, anch’esso controverso, relativo alla brevettabilità delle invenzioni biotecnologiche e dell’ingegneria genetica, essenziale per il polo di ricerca Svizzera.

Il Consiglio federale sostiene la decisione della commissione giuridica del Consiglio nazionale. Tale decisione non solo sgrava il progetto principale, ma consente anche di fare chiarezza nella discussione relativa all’esaurimento del diritto in materia di brevetti. Non si tratta di rilevamenti o studi supplementari, bensì di una visione complessiva aggiornata dei diversi modelli, della loro realizzabilità e dei loro effetti. Si tratterà anche in particolare di mettere in chiaro la differenza tra gli ostacoli tecnici al commercio – che possono essere superati applicando il principio Cassis de Dijon – e il diritto in materia di brevetti. Quest’ultimo consiste in diritti di proprietà privati, mentre i primi sono la conseguenza di prescrizioni di diritto pubblico a tutela, ad esempio, della sicurezza dei prodotti o dell’informazione ai consumatori.

Seguendo quanto chiesto dalla mozione summenzionata, nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha incaricato il DFGP di elaborare, entro la fine del 2007, un messaggio separato concernente l’esaurimento dei diritti in ambito brevettuale. La trattazione separata favorirà un dibattito obiettivo e i tempi stretti mirano a garantire che il Parlamento tratterà questo tema senza troppi indugi nonostante lo stralcio dal progetto pendente.

Contatto / informazioni
Felix Addor, Istituto federale della Proprietà Intellettuale, T +41 31 377 72 01, Contatto