Ufficio federale di polizia

Resta per ora invariato il termine fissato dagli Stati Uniti per il passaporto biometrico

Comunicati, fedpol, 16.06.2005

Gli Stati Uniti sono disposti, a determinate condizioni, a procrastinare di un anno il termine per i passaporti biometrici. L’ambasciata americana a Berna ha trasmesso un’informazione in tal senso all’Ufficio federale di polizia (fedpol). Tuttavia il termine resta il 26 ottobre di quest’anno finché non sarà chiaro se la Svizzera è in grado di adempiere le condizioni poste dagli Stati Uniti.

Lo scorso anno gli Stati Uniti hanno varato una legge che stabilisce che, per entrare e fare scalo negli Stati Uniti senza visto, tutti i passaporti rilasciati a partire dal 26 ottobre 2005 devono essere provvisti di dati biometrici. Poiché la maggior parte degli Stati non è in grado di rispettare tale scadenza, le autorità statunitensi hanno ora ventilato la possibilità di una proroga di un anno.

Tale proroga viene tuttavia concessa alla Svizzera, come a tutti gli altri Paesi che fanno parte del Visa Waiver Program, soltanto se adempiono una serie di condizioni. Attualmente l’Ufficio federale di polizia sta esaminando le condizioni poste dagli Stati Uniti e verificando, in collaborazione con altri servizi interessati, se la Svizzera le può soddisfare. L’esame sarà approfondito e quindi ci vorrà diverso tempo.

Richiedere quanto prima il passaporto modello 03
Fino al chiarimento della questione, la data limite resta il 26 ottobre 2005. Ciò significa che dopo questa data sarà possibile recarsi e fare scalo negli Stati Uniti senza visto soltanto con un passaporto dell’attuale modello 03, rilasciato prima del 26 ottobre 2005. Chi desidera ottenere in tempo utile un tale passaporto, lo deve richiedere quanto prima presso il proprio Comune di domicilio, ma al più tardi entro metà settembre.

Contatto / informazioni
Comunicazione e media fedpol, T +41 58 463 13 10, Contatto