Il consigliere federale Blocher incontra il Governo del Principato del Liechtenstein

Comunicati, DFGP, 27.08.2004

Vaduz / Berna, 27.08.2004. Il consigliere federale Christoph Blocher, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, ha incontrato a Vaduz i suoi omologhi, il ministro di giustizia Rita Kieber-Beck e il ministro dell'interno Alois Ospelt. I ministri hanno sottolineato l'ottima e stretta collaborazione tra i due Paesi e hanno sottolineato la necessità di intensificarla ulteriormente.

La Svizzera intrattiene relazioni molto strette con il Principato del Liechtenstein. I due Stati sono inoltre legati da numerosi accordi. La visita di presentazione del consigliere federale Christoph Blocher presso il ministro di giustizia Rita Kieber-Beck e il ministro dell'interno Alois Ospelt si è quindi svolta in un clima di collegialità. Nella stessa atmosfera cordiale si sono svolti la visita di cortesia presso il Capo di Governo Othmar Hasler e il ricevimento del principe ereditario Alois von und zu Liechtenstein nel castello di Vaduz. In seguito a questi incontri il consigliere federale Blocher ha visitato la ditta Hilti SA a Schaan.

Intensa collaborazione nell'ambito della polizia

Nonostante la collaborazione tra la Svizzera e il Principato del Liechtenstein sia già particolarmente intensa (ad es. nell'ambito del sistema di ricerca di persone e oggetti RIPOL e del centro d'informazione della Svizzera orientale) i due Paesi intendono svilupparla ulteriormente. È inoltre previsto di firmare entro la fine dell'anno il Trattato concernente i sistemi d'informazione di polizia e di continuare ulteriormente la collaborazione dopo l'entrata in vigore per il 1°gennaio 2005 della legge sul profilo DNA. È stato discusso anche il modo in cui i due Paesi possono sostenersi meglio nella lotta al terrorismo.

La Svizzera sostiene il Liechtenstein per quanto riguarda Schengen/Dublino

Il consigliere federale Christoph Blocher ha illustrato alla sua omologa Rita Kieber-Beck la prevista attuazione in Svizzera del Trattato di Schengen. In tale contesto i due ministri hanno discusso dell'ulteriore collaborazione tra la Svizzera e il Principato del Liechtenstein e di una possibile associazione del Liechtenstein.
Su richiesta della signora Rita Kieber-Beck il consigliere federale Blocher le ha illustrato la legge federale concernente l'aiuto alle vittime di reati. La legge, che ha dato buoni risultati, viene attualmente rivista da una commissione peritale. È previsto di licenziare il messaggio in autunno. Altri temi di discussione sono stati la consegna di persone condannate e la ripartizione di beni patrimoniali confiscati.

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto