Commissione federale delle case da gioco

Le case da gioco svizzere hanno realizzato una cifra d'affari di 300 milioni di franchi

Comunicati, CFCG, 07.07.2003

Berna, 7 luglio 2003. Nel 2002, il prodotto lordo dei giochi realizzato dai casinò svizzeri è salito a 300 milioni di franchi. Come rilevato dalla Commissione federale delle case da gioco (CFCG), nel suo rapporto annuale, la cifra d'affari realizzata dai nuovi casinò a partire dalla loro apertura, avvenuta nel corso della seconda metà dello scorso anno, corrisponde a 140 milioni di franchi. Questi primi risultati corrispondono solo in parte alle attese dei gerenti.

Il 2002 è stato contraddistinto dall’apertura del primo casinò durante il mese di luglio. Sull'arco dell'anno, le case da gioco hanno realizzato una cifra d’affari di circa 300 milioni di franchi. Fatta riserva delle decisioni di tassazione definitive, esse hanno versato circa 120 milioni di franchi di imposte. Sebbene la cifra d’affari realizzata risulti in genere di poco inferiore alle attese dei gerenti, la maggior parte delle case da gioco site nelle regioni di montagna hanno attirato un numero di clienti ben al di sotto delle attese.

Il PLG delle nuove case da gioco (periodo da luglio a dicembre) ammonta a 140 milioni di franchi per dodici esercizi, dei quali alcuni hanno aperto i loro battenti solo verso la fine dell’anno scorso. Al 31 dicembre scorso questi 12 casinò avevano realizzato più di 220 milioni di franchi di investimenti e impiegavano 1'460 persone. La CFCG constata che i gestori si impegnano a garantire una gestione corretta e trasparente delle case da gioco.

Anche nel 2002 la lotta contro il gioco d’azzardo illegale si è rivelata un compito importante della CFCG. Quest’ultima ha emesso 165 decisioni per un ammontare totale superiore a 2,5 milioni di franchi (multe e confische).

Contatto / informazioni
Commissione federale delle case da gioco, T +41 58 463 12 04, Contatto