Accordo tra la Svizzera e la Romania sulla soppressione dell'obbligo del visto

Comunicati, DFGP, 15.12.2003

Berna, 15. 12. 2003. Il Consiglio federale ha approvato in data odierna l'Accordo tra la Svizzera e la Romania sulla soppressione reciproca dell'obbligo del visto. In avvenire, i cittadini svizzeri e romeni non necessiteranno più di un visto per recarsi nell'altro Stato. La firma dell'Accordo è prevista per questo pomeriggio in occasione della visita del presidente romeno Ion Iliescu presso il presidente della Confederazione Pascal Couchepin. L'Accordo entrerà in vigore verosimilmente nel corso del primo trimestre del 2004.

L'esenzione dall'obbligo del visto presuppone che gli interessati siano in possesso di un passaporto valido e prevedano di soggiornare nell'altro Stato contraente durante meno di 90 giorni in un periodo di sei mesi, senza esercitarvi attività lucrativa.

A decorrere dal 1° gennaio 2002, i cittadini romeni sono esentati dall'obbligo del visto per entrare negli Stati dell'UE. Con la firma dell'Accordo, la Svizzera compie un nuovo passo verso l'armonizzazione della propria politica in materia di visti con quella applicata nell'UE.

Nel 1996, inoltre, la Svizzera e la Romania hanno firmato un accordo sulla riammissione dei rispettivi cittadini.

Contatto / informazioni
Peter Zimmermann, Ufficio federale della migrazione, T +41 31 325 95 39, Contatto