Nuovo portavoce al Ministero pubblico della Confederazione

Hansjürg Mark Wiedmer ricoprirà tale incarico a partire dal 1° ottobre 2000

Comunicati, DFGP, 23.06.2000

Dal 1° ottobre 2000, il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) avrà un nuovo portavoce nella persona di Hansjürg Mark Wiedmer, attualmente portavoce del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). Egli subentra a Dominique Reymond, che in primavera si è trasferito all'Aia, presso il Tribunale dell'ONU per i crimini di guerra. Una volta entrato in funzione Wiedmer, l'avvocato Jürg Blaser, che nel frattempo era divenuto il responsabile principale dei rapporti con i media, tornerà ad assolvere tale compito in veste di sostituto.

Hansjürg Mark Wiedmer, 38 anni, nato a Berna, ha studiato teologia nella capitale e ha operato in diversi settori dell'informazione prima di entrare a far parte, nel 1991, del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), dove si è in un primo tempo occupato dell'analisi dei media per divenire poi, cinque anni fa, portavoce del DFGP.

Il nuovo portavoce del Ministero pubblico della Confederazione si occuperà, in stretta collaborazione con il Procuratore generale della Confederazione Valentin Roschacher, delle questioni concernenti l'informazione e la comunicazione all'interno e all'esterno del Ministero pubblico della Confederazione, i cui compiti in materia di lotta alla criminalità intercantonale e internazionale saranno notevolmente ampliati, con l'entrata in vigore del disegno sull'efficienza adottato alla fine dello scorso anno dal Parlamento, in particolare nei settori della criminalità organizzata, del riciclaggio di denaro, della corruzione e della criminalità economica.

Berna, 23 giugno 2000

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto