Attualità

Form di ricerca
Tipo di documento

Oggetti 1 - 10 di molti

Comunicati (26.09.2014 - DFGP)

La consigliera federale Sommaruga firma un accordo di cooperazione in materia di migrazione con il Camerun

Berna. Oggi a Yaoundé, la capitale camerunese, la Svizzera e il Camerun hanno concluso due accordi migratori: uno sulla cooperazione in materia di migrazione e uno per la soppressione reciproca dell’obbligo del visto per i titolari di un passaporto diplomatico o di servizio. Gli accordi sono stati firmati dalla consigliera federale Simonetta Sommaruga e da Adoum Gargoum, ministro delegato degli affari esteri del Camerun. La Consigliera federale incontra inoltre il presidente camerunese Paul Biya.


Comunicati (26.09.2014 - UFG)

Maternità surrogata: UFG ricorre al Tribunale federale

Berna. L’Ufficio federale di giustizia (UFG) impugna dinanzi al Tribunale federale la sentenza del tribunale amministrativo sangallese, che riconosceva a due uomini la paternità di un bambino partorito negli Stati Uniti da una madre surrogata. Nel suo ricorso l’UFG chiede di non riconoscere l’atto di nascita californiano che indica entrambi gli uomini come padre.



Comunicati (25.09.2014 - DFGP)

Visita di lavoro della consigliera federale Simonetta Sommaruga in Camerun

Berna. Dal 26 al 29 settembre 2014 la consigliera federale Simonetta Sommaruga si recherà in Camerun per una visita di lavoro ufficiale. Il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia incontrerà vari rappresentanti del Governo camerunense. È prevista in particolare la firma di due accordi riguardanti temi migratori: da un lato, l’accordo sulla cooperazione in materia di migrazione e, dall’altro, un accordo per la soppressione reciproca dell’obbligo di visto per i titolari di un passaporto diplomatico o di servizio.


Comunicati (24.09.2014 - DFGP)

La consigliera federale Sommaruga in visita di lavoro a Berlino

Berna. Mercoledì la consigliera federale Simonetta Sommaruga, a capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), ha incontrato a Berlino il ministro tedesco degli interni Thomas de Maizière in occasione di una visita di lavoro. Il colloquio si è incentrato in particolare sulla politica dei rifugiati europea e sul potenziamento del sistema Schengen-Dublino in considerazione della situazione eccezionale dei rifugiati nel bacino del Mediterraneo. I due ministri hanno pure discusso il sistema d’immigrazione svizzero.


Comunicati (19.09.2014 - DFGP)

Iniziativa sul personale qualificato: il Consiglio federale intensifica i lavori

Berna. Il 19 settembre 2014 il Consiglio federale ha preso conoscenza del documento interlocutorio per rafforzare l’Iniziativa sul personale qualificato, che contiene un pacchetto di misure per intensificare i lavori. Il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) di intensificare le misure previste e di proporne di nuove. Il Dipartimento federale delle finanze (DFF) dovrà proseguire i lavori per eliminare gli svantaggi che gravano sui coniugi nell’ambito dell’imposta federale diretta. Il Dipartimento federale dell’interno (DFI) e il DEFR analizzeranno la crescita dell’occupazione nel settore sociosanitario e in quello della formazione.


Comunicati (19.09.2014 - DFGP)

L’Ufficio federale della migrazione diventa Segreteria di Stato

Berna. Oggi il Consiglio federale ha deciso di trasformare l’Ufficio federale della migrazione (UFM) nella Segreteria di Stato della migrazione e ha posto alla sua testa il direttore attuale nella nuova veste di Segretario di Stato. È così tenuto conto della crescente rilevanza dell’UFM e del suo campo d’attività viepiù ampio. Grazie al nuovo statuto, il futuro Segretario di Stato potrà inoltre assumere in maniera ottimale le sue molteplici funzioni sulla scena politica internazionale.


Comunicati (19.09.2014 - DFGP)

Fondo Sicurezza interna per la protezione delle frontiere: il Consiglio federale conferisce un mandato negoziale

Berna. Un nuovo regolamento UE disciplina il finanziamento del Fondo Sicurezza interna nell’ambito della protezione delle frontiere nello spazio Schengen. Il Fondo costituisce uno sviluppo dell’accordo di Schengen e contribuisce a migliorare l’efficacia dei controlli e quindi la protezione delle frontiere esterne UE. Dopo che il Consiglio federale ha deciso già a giugno di recepire sostanzialmente il nuovo regolamento UE, si intende ora definire l’ammontare dei contributi svizzeri nonché i meccanismi di finanziamento e controllo. Venerdì il Consiglio federale ha conferito un corrispondente mandato negoziale.


Comunicati (19.09.2014 - DFGP)

Fabbricazione illecita di esplosivi: nuove basi giuridiche per i prodotti chimici

Berna. Determinate sostanze chimiche, facilmente reperibili sul mercato, spesso sono utilizzate, oltre che per lo scopo previsto, anche per la fabbricazione di esplosivi. L’Unione europea ha limitato in maniera significativa il commercio dei cosiddetti precursori di esplosivi. Tuttavia c’è il rischio che i criminali possano procurarsi tali sostanze in Svizzera. Per impedire che ciò accada, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) di elaborare un rapporto sui precursori di esplosivi reperibili sul mercato e di formulare raccomandazioni sulle misure legislative da adottare.


Comunicati (17.09.2014 - DFGP)

Visita ufficiale del primo ministro lussemburghese Xavier Bettel

Berna. Il 17 settembre 2014 il presidente della Confederazione Didier Burkhalter ha ricevuto a Neuchâtel il primo ministro lussemburghese Xavier Bettel per una visita ufficiale di lavoro. I colloqui erano incentrati sulle relazioni bilaterali, sulle relazioni della Svizzera con l’UE, sulla politica migratoria e sulla collaborazione dei due Paesi nell’ambito della co-presidenza dell’Ente spaziale europeo ESA. Nel pomeriggio il premier Bettel ha incontrato le consigliere federali Simonetta Sommaruga e Eveline Widmer-Schlumpf, con cui ha parlato di questioni legate alla politica migratoria, finanziaria e fiscale.

Oggetti 1 - 10 di molti